Capodanno blindato a Londra, 6 mila poliziotti in strada

Capodanno blindato a Londra, 6 mila poliziotti in strada

 Londra - Mai cosi' tanti poliziotti si sono visti nelle strade di Londra per un Capodanno: questa notte oltre 6mila uomini, 2mila dei quali armati, pattuglieranno le strade della capitale, per le celebrazioni dell'anno nuovo che porteranno almeno un milione di persone a festeggiare sotto le stelle. Alle forze dell'ordine in divisa si aggiungono tutti gli altri agenti in borghese, il cui numero non e' dato sapere, cosi' come tutti gli agenti delle societa' private di security. Complici anche diversi allarmi in arrivo dalle intelligence di mezzo mondo che indicano nel Capodanno un momento particolarmente a rischio per possibili attentati dell'Isis, la questione della sicurezza nelle strade e nelle piazze non e' mai stata presa tanto seriamente da Scotland Yard, la polizia dell'area metropolitana di Londra, al punto che, in questi giorni, i riposi degli agenti sono stati rinviati, come successe in precedenza solamente per le Olimpiadi che si tennero nella capitale nell'estate del 2012. La stampa britannica definisce l'operazione "senza precedenti", anche se il sindaco della metropoli, il conservatore Boris Johnson, ha cercato di smorzare la tensione dicendo che stanotte sara' "business as usual", tutto come al solito. Intanto, vicino alla ruota panoramica nota come "London Eye" e sotto il Big Ben, che a mezzanotte avvisera' del cambio di anno con i suoi tradizionali rintocchi, piu' di 100mila persone assisteranno ai fuochi d'artificio sul Tamigi. Per il secondo anno di seguito lo spettacolo sara' a pagamento, con i biglietti che sono andati esauriti gia' da mesi. Chi non e' riuscito ad accaparrarsene uno potra' comunque festeggiare negli altri luoghi 'iconici' della capitale, come Trafalgar Square o Piccadilly Circus, oppure guardare i fuochi comodamente in televisione, sulla Bbc. Dopo gli attacchi di Parigi dello scorso 13 novembre, che causarono 130 morti e molti altri feriti gravi, a Londra e dintorni la tensione fra chi deve gestire l'ordine resta altissima. Ma i sindacati di polizia e le intelligence hanno messo in guardia anche su un altro aspetto: con l'attenzione tutta concentrata su Londra, le altre grandi citta' come Manchester, Birmingham o Liverpool, restano assai sguarnite sul fronte della sicurezza. Con la speranza che tutto, anche stanotte, vada per il verso giusto. (AGI) 

(31 dicembre 2015)