Caos Grecia: nota governo contraddice Tsipras, "no tagli a difesa"

(AGI) - Atene, 1 lug. - Il governo ellenico non intendetagliare la spesa militare, come invece viene proposto dalprimo ministro greco, Alexis Tsipras, nella lettera speditaieri ai creditori. "Non c'e', non c'e' stata e non ci sara' maiun proposta dal governo greco per una riduzione della spesa indifesa", si legge in una nota diramata dall'ufficio dellapresidenza del Consiglio ellenica. Nella lettera di Tsipras,pubblicata oggi dai media, si legge invece la proposta di "unabbassamento del tetto per la spesa militare pari a 200 milioninel 2016 e a 400 milioni nel 2017 attraverso

(AGI) - Atene, 1 lug. - Il governo ellenico non intendetagliare la spesa militare, come invece viene proposto dalprimo ministro greco, Alexis Tsipras, nella lettera speditaieri ai creditori. "Non c'e', non c'e' stata e non ci sara' maiun proposta dal governo greco per una riduzione della spesa indifesa", si legge in una nota diramata dall'ufficio dellapresidenza del Consiglio ellenica. Nella lettera di Tsipras,pubblicata oggi dai media, si legge invece la proposta di "unabbassamento del tetto per la spesa militare pari a 200 milioninel 2016 e a 400 milioni nel 2017 attraverso un pacchetto diazioni mirate che comprendono una riduzione del personale edegli acquisti". E' presumibile che Atene sia stata costretta acorreggere il tiro a causa delle proteste del ministro dellaDifesa Panos Kammenos, leader del partito di destranazionalista alleato di governo di Tsipras. Secondo i datidello Stockholm International Peace Research Institute, laGrecia nel 2009 risultava essere il settimo Paese al mondo perspesa militare pro capite. .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it