Brexit: killer di Jo Cox sostenitore di neonazisti Usa

Brexit: killer di Jo Cox sostenitore di neonazisti Usa
Jo Cox

Roma - Thomas Mair, l'uomo indicato come il killer della deputata laburista Jo Cox, era un sostenitore di Alleanza Nazionale, la piu' importante organizzazione neonazista degli Stati Uniti. Lo afferma il Southern Poverty Law Centre, un'organizzazione di difesa dei diritti civili. La notizia e' rilanciata dal quotidiano belga 'Le Soir'. Secondo il Southern Poverty Law Center, Mair ha speso piu' di 500 euro per Alleanza Nazionale, un gruppo che chiede la creazione di una nazione interamente bianca e l'eliminazione del popolo ebraico.

 

Il 'New York Times' scrive che, secondo il Southern Poverty Law Center, Thomas Mair compro' nel 1999 da Alleanza Nazionale, l'organizzazione neonazista Usa, un manuale con istruzioni su come costruire una pistola. Le notizie si basano sulle fatture di acquisto. Per Southern Poverty Law Center, Mair era "un impegnato sostenitore" di National Alliance. 

La National Alliance neonazi che ha ispirato l'omicidio Cox

Il quotidiano britannico 'Independent' mostra addirittura le ricevute degli acquisti di Thomas Mair presso la 'National Vanguard Books', la casa editrice del gruppo neonazista Usa 'National Alliance'. Nelle ricevute appare il nome e l'indirizzo di Mair, i libri e gli altri oggetti acquistati, tra cui il manuale su come costruire una pistola (costo di 9,95 dollari).

 

Il 'Daily Telegraph' scrive che Thomas Mair era un abbonato a 'S.A. Patriot', una rivista sudafricana, pubblicata dal club 'Rinoceronti bianchi', un gruppo pro-apartheid. La linea editoriale della rivista si oppone "alle societa' multiculturali" e "all'Islam espansionista". Secondo il 'Daily Telegraph', un post del gruppo 'Rinoceronti bianchi' del 2006 descrive Mair come "uno dei primi supporter di 'S.A. Patriot'".
Secondo il Southern Poverty Law Center, Mair compro' dalla casa editrice 'National Vanguard Books', che fa capo a 'National Alliance', libri con istruzioni "sulla chimica degli esplosivi" e degli ordigni "incendiari". 

Il quotidiano britannico 'Independent' mostra addirittura le ricevute degli acquisti di Thomas Mair presso la 'National Vanguard Books', la casa editrice del gruppo neonazista Usa 'National Alliance'. Nelle ricevute appare il nome e l'indirizzo di Mair, i libri e gli altri oggetti acquistati, tra cui il manuale su come costruire una pistola (costo di 9,95 dollari). 

Tra i libri acquistati da Thomas Mair presso la 'National Vanguard Books', c'e' anche il celeberrimo 'Ich kaempfe' ('Io combatto'), un manuale scritto da Adolf Hitler per i gerarchi e gli iscritti al partito nazista. Il manuale 'Io combatto' annovera tra le responsabilita' dei camerati nazisti la promessa di fedelta' al Fuehrer. "Vorrei chiedere ai giovani - si legge nel manuale - di guardare ai loro predecessori nel Movimento come esempi in modo da rendersi conto che non c'e' nulla di superficiale nell'essere un nazionalsocialista. Non e' una questione di vestiti, incontri e astri, ma e' il cuore che conta! Per loro non e' sufficiente confessare semplicemente 'Io credo', ma di prestare il giuramento 'Io combatto'". Il manuale descrive le azioni e i metodi delle SS e delle SA.
'The Independent' scrive anche che Mair avrebbe avuto collegamenti con il 'Springbok Club', un'organizzazione per la supremazia bianca in Sudafrica. Il gruppo ha condannato l'omicidio della deputata laburista Jo Cox. (AGI)