Brexit, Corbyn respinge il piano May: un vecchio accordo rimaneggiato

Il leader laburista: "Sulle questioni fondamentali - unione doganale, mercato e protezioni ambientali - si tratta di un rimaneggiamento dello stesso vecchio cattivo accordo, respinto tre volte dal Parlamento"

Brexit Corbyn
Foto: Andy Buchanan, Lindsey PARNABY / AFP 
Jeremy Corbyn e Theresa May (AFP) 

Il leader dei laburisti, Jeremy Corbyn, ha respinto la nuova proposta della premier britannica Theresa May per l'uscita del Regno Unito dall'Ue, sostenendo che "sulle questioni fondamentali - unione doganale, mercato e protezioni ambientali - si tratta di un rimaneggiamento dello stesso vecchio cattivo accordo, respinto tre volte dal Parlamento". 

Per cercare di ottenere il via libera dei parlamentari, la May ha incluso nella bozza di legge, che verrà presentata ai primi di giugno, un voto sull'opportunità o meno di tenere un secondo referendum sulla Brexit, venendo così incontro alle richieste avanzate dai laburisti durante i colloqui, falliti la settimana scorsa. "Guarderemo con attenzione ai dettagli", ha aggiunto Corbyn, assicurando però che i laburisti "non sosterranno una versione rimaneggiata del vecchio accordo". "Ed è chiaro che questo governo debole e disintegrato non è in grado di rispettare i propri stessi impegni", ha concluso.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.