Ue, Regno Unito esca il prima possibile

Juncker, Schulz, Tusk e Rutte contrari a lunghi periodi di incertezza. "Londra non avrà un trattamento di favore"

Ue, Regno Unito esca il prima possibile
Juncker (Afp) 

Bruxelles - Le istituzioni comunitarie chiedono al Regno Unito di lasciare l'Ue rapidamente, nel rispetto dell'esito del referendum che ha decretato l'uscita del Paese dall'Unione europea. E' quanto si legge nella nota congiunta dei presidenti di Commissione europea (Jean-Claude Juncker), Parlamento europeo (Martin Schulz), Consiglio europeo (Donad Tusk) e il primo ministro olandese (Mark Rutte), diffusa al termine della riunione tenuta per discutere della Brexit. "Ci aspettiamo che il governo del Regno Unito dia attuazione alla decisione del suo popolo il prima possibile, per non prolungare l'incertezza".

Un posto speciale del Regno Unito nell'Ue non sara' piu' possibile, chiarisce la nota "L'accordo per una nuova collocazione britannica nell'Ue, raggiunta in occasione del Consiglio europeo del 18 e 19 febbraio, da questo momento cessa di esistere e non ci saranno rinegoziazioni". L'uscita del Regno Unito dall'Ue non e' l'inizio della fine per l'Unione europea, ha detto Juncker. A chi chiedeva se l'esito del referendum britannico segnasse l'avvio della fina del progetto comunitario, Juncker si e' limitato a rispondere "no". (AGI)