Cameron non annuncerà uscita all'Ue martedì

Fonti comunitarie: al summit il premier britannico non attiverà l'articolo 50, negoziato dovrà attendere

Cameron non annuncerà uscita all'Ue martedì
 David Cameron - afp

Bruxelles - Il premier britannico, David Cameron, non chiedera' l'attivazione dell'articolo 50 per l'uscita dall'Unione europea in occasione del Consiglio europeo in programma martedi'. E' quanto riferiscono fonti Ue. "Ci aspettiamo che Cameron presenti il risultato del referendum e la situazione in Gran Bretagna. Non ci aspettiamo che Cameron chieda l'attivazione dell'articolo 50 in questa fase"."C'e' comprensione nelle capitali per la difficile situazione politica nel Regno Unito - ha spiegato la fonte - e nessuno si aspetta che Cameron presenti la notifica gia' martedi' sera". In ogni caso, ha ribadito, le istituzioni Ue si aspettano che questo avvenga "al piu' presto" perche' il negoziato sul divorzio possa essere avviato: "e' nell'interesse dell'Ue e anche del Regno Unito". (AGI)