Brasile: Corte Suprema autorizza estradizione camorrista Scotti

(AGI) - Brasilia, 21 ott. - Il Tribunale Supremo del Brasile haautorizzato l'estradizione dello storico capo camorristaPasquale Scotti. Dopo 31 anni di latitanza era stato arrestatonel maggio scorso nella citta' di Recife, nello stato diPernambuco, in Brasile. La decisione della Corte, che deveessere ratificata dalla presidente brasialiana Dilma Rousseff,e' condizionata al fatto che il governo italiano accetti che lacondanna non superi i 30 anni di carcere, il massimo previstodal codice penale del Brasile. Scotti era stato condannatoall'ergastolo in Italia nel 1991, per il coinvolgimento in 22omicidi compiuti tra il 1982

(AGI) - Brasilia, 21 ott. - Il Tribunale Supremo del Brasile haautorizzato l'estradizione dello storico capo camorristaPasquale Scotti. Dopo 31 anni di latitanza era stato arrestatonel maggio scorso nella citta' di Recife, nello stato diPernambuco, in Brasile. La decisione della Corte, che deveessere ratificata dalla presidente brasialiana Dilma Rousseff,e' condizionata al fatto che il governo italiano accetti che lacondanna non superi i 30 anni di carcere, il massimo previstodal codice penale del Brasile. Scotti era stato condannatoall'ergastolo in Italia nel 1991, per il coinvolgimento in 22omicidi compiuti tra il 1982 e il 1983. Scotti, viveva a Recifecon i suoi due bambini sotto il falso nome di Francisco deCastro Visconti. La sua difesa aveva cercato di evitarel'estradizione definendolo un "perseguitato politico". (AGI)