Boko Haram: esercito nigeriano, si arrendono 200 miliziani

(AGI) - Roma, 25 set. - Circa 200 miliziani di Boko Haram hannodeposto le armi e si sono arresi alle forze nigeriane nelvillaggio di Banki, al confine con il Camerun. Lo ha riferitol'esercito, ripreso dalla Bbc. Si tratta del gruppo piu'numeroso che si sia mai arreso in massa. La notizia non e'stata pero' ancora confermata da fonti indipendenti e alcuniattendono prove che si tratti veramente di miliziani e non dicivili rimasti intrappolati nel villaggio, riconquistato direcente dai militari. Intanto gli Stati Uniti hanno annunciatoaiuti fino a 45 milioni di dollari in

(AGI) - Roma, 25 set. - Circa 200 miliziani di Boko Haram hannodeposto le armi e si sono arresi alle forze nigeriane nelvillaggio di Banki, al confine con il Camerun. Lo ha riferitol'esercito, ripreso dalla Bbc. Si tratta del gruppo piu'numeroso che si sia mai arreso in massa. La notizia non e'stata pero' ancora confermata da fonti indipendenti e alcuniattendono prove che si tratti veramente di miliziani e non dicivili rimasti intrappolati nel villaggio, riconquistato direcente dai militari. Intanto gli Stati Uniti hanno annunciatoaiuti fino a 45 milioni di dollari in servizi per la difesa aNigeria, Camerun, Ciad e Niger per combattere i terroristi delgruppo islamista. Lo ha reso noto il portavoce del Consiglio diSicurezza della Casa Bianca, Ned Price, precisando che e'previsto anche il training di militari locali. Secondol'Unicef, negli ultimi 5 mesi un sensibile incremento degliattacchi del gruppo armato Boko Haram ha costretto alla fuga500.000 bambini, portando a 1,4 milioni il numero totale deibambini sfollati nel nordest della Nigeria e nei paesi vicini.Solo nel nord della Nigeria, circa 1,2 milioni di bambini -oltre la meta' dei quali sotto i 5 anni - sono stati costrettia lasciare le proprie case. Altri 265.000 bambini sono staticostretti a fuggire in Camerun, Ciad e Niger. Una settimana fa,i terroristi hanno affermato di essere stanchi di combattere ehanno proposto una trattativa per deporre le armi senza alcuncompenso monetario. In precedenza il presidente nigerianoMuhammadu Buhari, durante la sua visita in Francia, avevaancora una volta offerto un ramoscello di ulivo ai ribelli,chiedendo loro di rilasciare le oltre 200 studentessesequestrate a Chibok, nello Stato del Borno il 15 aprile 2014. .