Bin Laden: premio Pulitzer, "Obama menti'; fu venuto da Pakistan"

(AGI) - Roma, 11 mag. - Osama bin Laden fu 'venduto' alla Ciada uno 007 pakistano, che rivelo' la posizione del suonascondiglio in cambio di 25 milioni di dollari. I servizisegreti di Islamabad, del resto, tenevano lo 'Sceicco di alQaeda' prigioniero fin dal 2006 e collaborarono al raid deiNavy Seals in cui trovo' la morte. Non solo: il corpo delsuperterrorista non fu affatto sepolto in mare ma i suoi restivennero gettati dall'elicottero sulle montagne afghane. Con unarticolo 'bomba' pubblicato sulla London Review of Books, ilgiornalista e premio Pulitzer, Seymour Hersh, accusa

(AGI) - Roma, 11 mag. - Osama bin Laden fu 'venduto' alla Ciada uno 007 pakistano, che rivelo' la posizione del suonascondiglio in cambio di 25 milioni di dollari. I servizisegreti di Islamabad, del resto, tenevano lo 'Sceicco di alQaeda' prigioniero fin dal 2006 e collaborarono al raid deiNavy Seals in cui trovo' la morte. Non solo: il corpo delsuperterrorista non fu affatto sepolto in mare ma i suoi restivennero gettati dall'elicottero sulle montagne afghane. Con unarticolo 'bomba' pubblicato sulla London Review of Books, ilgiornalista e premio Pulitzer, Seymour Hersh, accusa BarackObama di aver mentito agli americani sull'operazione delsecolo, l'uccisione di bin Laden. E smentisce punto dopo puntoquelle che definisce come le "menzogne" del presidente Usasulla missione del 2011 che - a suo dire - e' stata "il fattoreprincipale della sua rielezione" alla Casa Bianca. SecondoHersh, innanzitutto, non e' vero che il raid fu un 'affare'completamente americano, progettato e portato a termine senzainformare i pakistani. Al contrario il generale Ashfaq ParvezKayani, capo di Stato maggiore dell'esercito, e Ahmed ShujaPasha, numero uno dell'Isi, sapevano e collaborarono,consentendo ai due elicotteri Usa di varcare lo spazio aereonazionale in tutta tranquillita'. Bin Laden, del resto,prosegue il giornalista, era in mano ai servizi di Islamabadalmeno dal 2006; tenuto di fatto prigioniero nel compound diAbbottabad. Hersh - che ha raccolto la maggior parte delle sueinformazioni da una singola fonte dell'intelligence Usa -smentisce anche la vulgata ufficiale secondo cui la Cia scovo'il superterrorista grazie a un corriere di al Qaeda. Lasoffiata, scrive, arrivo' da un ex ufficiale dell'intelligencepakistana che, in cambio, intasco' quasi tutta la taglia sullatesta di bin Laden: ben 25 milioni di dollari. Falso anche -secondo il premio Pulitzer - che i Navy Seals spararono perche'bin Laden oppose resistenza. Il commando aveva licenza diuccidere; per questo "entro' e lo cancello'", ha raccontato lafonte a Hersh. Nemmeno la storia della sepoltura in mare e'verosimile, secondo il reporter. Stando alle sue fonti, i suoiresti - i Seals si vantavano di averlo fatto a pezzi - vennerogettati dall'elicottero sulle montagne Hindu Kush durante ilviaggio di ritorno. Anche l'importanza di bin Laden sul pianooperativo fu sapientemente gonfiata con notizie create ad arte.In realta', accusa Hersh, l'uomo era praticamente un terroristain pensione. "La Casa Bianca doveva dare l'impressione che binLaden fosse ancora importante dal punto di vista operativo.Altrimenti perche' ammazzarlo?", ha rivelato la fonte. "Lastoria della Casa Bianca potrebbe essere stata scritta da LewisCarroll", l'autore di 'Alice nel Paese delle Meraviglie',denuncia il giornalista, che attualmente scrive per il NewYorker. Hersh nell'aprile 2014 aveva gia' attaccato Obama peraver tradito l'impegno a intervenire in Siria nel caso diattacchi chimici e lo aveva accusato di mentire sulleresponsabilita' dell'impiego del sarin. Era diventato famosoper la sua inchiesta sul massacro di My Lai durante la guerradel Vietnam, per la quale ricevette il Premio Pulitzer nel1970. .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it