Attacco ai civili a Gerusalemme, due morti

L'attentatore è stato ucciso in una successiva sparatoria con la polizia - VIDEO

Attacco ai civili a Gerusalemme, due morti
attentato metro Gerusalemme (afp) 

Gerusalemme - Attacco alla fermata del tram a Gerusalemme: bilancio due morti oltre l'attentatore, ucciso dalla polizia in una seconda sparatoria. Sono morte in ospedale due delle persone ferite: lo ha affermato il portavoce dell'ospedale Hadassa, dove i due erano stati trasportati. Almeno 5 le persone che erano rimaste ferite.

Secondo una prima ricostruzione, fornita dal Jerusalem Post, un uomo avrebbe sparato dall'interno di un'auto ad Ammuntion Hill, vicino al quartier generale della polizia e all'Università ebraica. Dopo aver aperto il fuoco, l'uomo è fuggito in direzione del quartiere Sheick Jarrah ma è stato raggiunto da agenti che lo inseguivano a bordo di motociclette. Ne è nata una sparatoria, al termine della quale il "terrorista", così lo ha definito la polizia, è stato ucciso.

Secondo il sito web del network israeliano "Arutz Sheva" era sceso da un'auto bianca davanti a una fermata del tram e aveva sparato contro le persone presenti. Poi è risalito in auto e si è verso la stazione di Shimon Hatzadik, dove ha replicato la scena precedente seminando il panico. (AGI)