Allarme a Parigi, auto con bombole di gas vicino Notre Dame

La Peugeot trovata domenica mattina. Fermati il proprietario e una donna, gia' noti agli 007

Allarme a Parigi, auto con bombole di gas vicino Notre Dame
 Notre Dame polizia

Parigi - Allarme a Parigi per il ritrovamento di un auto senza targa con 7 bombole di gas a bordo, parcheggiata nei pressi della cattedrale di Notre Dame. Sei persone sono state fermate, tra cui il proprietario dell'auto e una donna, bloccati nella notte tra martedi' e mercoledi' mentre percorrevano un'autostrada nei pressi di Orange, nel dipartimento di Vaucluse, nella Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

I due, un uomo di 34 anni e una donna di 29 originari di Loiret, erano noti all'intelligence che li aveva inseriti in una lista di persone da tenere sotto controllo perche' ritenuti aperti alle tesi dell'Isis. Dei fermati, gli altri quattro sono gia' stati rimessi in liberta'. Il ritrovamento dell'auto, una Peugeot 607, e' avvenuto verso le 7 di domenica mattina quando la polizia, dietro segnalazione di un avventore di un bar, ha individuato un veicolo sospetto, con i lampeggianti accesi, una bombola di gas vuota sul sedile e altre 6, piene, nel bagagliaio. Non c'era detonatore ma all'interno sarebbero stati rinvenuti degli scritti in arabo.

L'auto, ha riferito Florence Berthout, presidente del V arrondissement, e' rimasta parcheggiata "per quasi due ore" a Rue de la Bucherie, in una zona dove la sosta e' "vietata". La procura anti-terrorismo della capitale francese ha aperto un'inchiesta per associazione a delinquere per crimini terroristici. Gli inquirenti hanno preso molto seriamente il ritrovamento, nel contesto di allarme attuale in Francia. Gia' il 24 maggio scorso, in un'audizione davanti all'Assemblea nazionale Patrick Calvar, direttore generale della sicurezza interiore (Dgsi), si era detto "persuaso" che l'Isis "passera' alla fase delle auto bomba e degli ordigni esplosivi". (AGI)