ZUMA A PECHINO: FIRMATI ACCORDI SU ENERGIA E COMMERCIO

Roma, 5 dic.- Nel giorno dell'anniversario della morte diNelson Mandela, il presidente sudafricano Jacob Zuma e' aPechino per incontrare i leader cinesi e stringere una serie diaccordi, sopratutto in tema di energia. Pochi i dettagli resinoti finora, ma secondo quanto riferito dai media cinesi ilfiore all'occhiello e' rappresentato da tre memorandum d'intesatra China National Nuclear Corporation e South African NuclearEnergy Corporation. Il Paese, infatti, che conta una solacentrale nucleare ed e' tormentato da frequenti blackoutelettrici, sta studiando una via per ridurre l'elevatadipendenza dal carbone a favore del nucleare, con l'obiettivodi installare entro il 2030 9.600 megawatt. Fonti cinesi hanno fatto sapere, inoltre, che il ministerodel Commercio cinese e il Dipartimento per il Commercio el'Industria sudafricano stanno lavorando a programmi dcooperazioni della durata di cinque, dieci anni, che spazianodal commercio agli investimenti. E per Pechino Pretoria e' gia'il piu' grande partner commerciale del continente. Arrivato ieri nella capitale cinese con una delegazione diministri dell'Ambiente, Affari Esteri, Energia, Trasporti eFinanza, Zuma ha incontrato il premier Li Keqiang e ilpresidente Xi Jinpjng che lo ha definito un "buon amico".Complice il rifiuto del governo di Pretoria di rilasciare mesifa il visto al Dalai Lama in vista del Vertice dei Nobel per laPace previsto per ottobre a Citta' del Capo e poi spostato aRoma il prossimo 12 e 14 dicembre proprio a seguito della mossadel Sudafrica. "Il presidente Zuma e il popolo cinese sonoamici di vecchia data" ha detto Xi. In realta' durante l'era dell'apartheid il CongressoNazionale Africano di Zuma era sostenuto da Mosca mentrePechino appoggiava il rivale Congresso Panafricano. Tuttavia,di recente, il Sudafrica ha adottato una politica esterafortemente pro-Cina. I due Paesi stabilirono ufficialmenterelazioni diplomatiche nel 1998, poi nel 2010 Zuma volo' nellacapitale cinese dove con l'allora presidente Hu Jintao firmo'la Dichiarazione di Pechino di partnership strategica ecomprensiva. Oggi, sempre nella capitale cinese, le due partihanno siglato un nuovo programma di cooperazione erafforzamento delle relazioni bilaterali che vedra' il vial'anno prossimo e durera' fino al 2024. .