XI JINPING A FORMIGONI, PRONTI A INVESTIRE DA VOI

XI JINPING A FORMIGONI, PRONTI A INVESTIRE DA VOI
Milano, 4 giu. - Le relazioni tra la Cina e la Lombardia guardano al futuro. "Da parte cinese - ha detto il vice presidente, Xi Jinping, al presidente Roberto Formigoni - intendiamo prestare massima attenzione alla collaborazione tra il nostro Paese e la Lombardia. Mi auguro che possiamo incoraggiare più imprese cinesi a operare e investire in questa regione". Pronta la risposta della Lombardia: "Siamo interessati a lavorare sempre di più con la Cina - ha detto il presidente -, ma chiediamo che ci sia una maggiore apertura nel campo della libertà civile e religiosa". E nel futuro c'è lo sviluppo della cooperazione nei settori della ricerca, della sanità e delle nuove tecnologie, così come per i grandi eventi internazionali, World Regions Forum e Expo del 2015 in primis.
Il 4 giugno, a Palazzo Pirelli a Milano, l'incontro tra Xi Jinping e Formigoni alla presenza delle rispettive delegazioni: dopo aver partecipato a Roma assieme a Formigoni e tante altre personalità alle celebrazioni per il 2 giugno, Xi ha voluto fare una seconda tappa in Italia prima di tornare nel suo Paese, scegliendo proprio la Lombardia. Due i momenti di confronto: il primo alle 12.30 nella sala di rappresentanza al 30mo piano, poi la colazione offerta a 50 persone al Belvedere della sede storica della Regione. Punto di partenza dei colloqui bilaterali sono stati "i rapporti di antichissima data tra la Cina e l'Italia - ha sottolineato Formigoni accogliendo il vice presidente cinese - che attraversano in questo momento una fase molto positiva". Il riferimento del presidente è, in particolare, alle tante "esperienze di collaborazione che ci hanno visto percorrere alcuni tratti di strada comune".
Le cifre dell'interscambio commerciale lo testimoniano: nel 2010 è stato superiore a 12,5 miliardi di euro e proprio la Lombardia ha fatto registrare il primato italiano delle importazioni e delle esportazioni, indicando la nostra regione come la porta d'ingresso e di uscita dell'Italia per le merci. E' stato Xi a sottolineare il ruolo positivo giocato dalla lombardia nella politica e nell'economia dell'Italia: "Il vostro ruolo è simile a quello della municipalità di Shanghai. Il commercio, la finanzia e la produzione manifatturiera sono molto sviluppati: nella vostra regione il design e il settore della moda sono in testa". E se la collaborazione tra la Cina e la Lombardia è stabile, lo si deve - ha detto il vice presidente della Cina - "alle vostre politiche di agevolazione: molte aziende cinesi hanno aperto qui filiali, uffici di rappresentanza e centri di ricerca".
I rapporti economici e culturali fanno parte di un ampio sistema di relazioni che ha visto Formigoni guidare diversi missioni in Cina, tra cui quella dello scorso ottobre in occasione del passaggio di testimone dall'Expo di Shanghai all'Expo Milano 2015. In questa occasione Formigoni ha sottoscritto due intese, con la Municipalità di Shanghai e con la Municipalità di Pechino, incentrate sul sostegno all'economia, sulla green economy, sulla formazione, sul welfare e sugli scambi culturali.
Un altro importante frutto della missione è stato l'approfondimento delle collaborazioni scientifiche e tecnologiche attraverso l'avvio di una partnership tra Regione Lombardia, il parco tecnologico di Zhangjiang nell'area di Pudong e il Centro europeo per l'innovazione e la creativita'. Oppure, ancora, la condivisione di esperienze in ambiti prioritari come il welfare e la sanita'. Auspicando che quella di oggi sia "l'occasione per intraprendere sempre più frequenti e più stabili relazioni", Formigoni ha indicato due appuntamenti da condividere: il primo è la nuova edizione del World Regions Forum, il Forum mondiale delle Regioni piu' dinamiche e avanzate del mondo, che si terra' a Milano dal 28 al 30 settembre. Secondo appuntamento in calendario e' l'Expo 2015: "Nel corso della missione del 2010 - ha detto Formigoni - abbiamo visitato l'Expo di Shanghai e ne siamo rimasti impressionati: abbiamo memorizzato con attenzione alcune particolarità e contiamo di farne tesoro per l'Esposizione del 2015".
La Redazione
  

 

ARTICOLI CORRELATI

Xi Jinping a Roma per discutere di crisi del debito e Libia

Xi Jinping tra affari e diplomazia

Chi è Xi Jinping

©Riproduzione riservata