WANG LIJUN UFFICIALMENTE SOTTO INCHIESTA

WANG LIJUN UFFICIALMENTE SOTTO INCHIESTA

di Eugenio Buzzetti

twitter@eastofnowest

ha collaborato A.Spalletta

 

Pechino, 02 mar. - Wang Lijun, vice sindaco di Chongqing e braccio destro di Bo Xilai, astro in ascesa del Partito Comunita Cinese, è ufficialmente sotto inchiesta. Lo rivela oggi un portavoce del Comitato Nazionale del Partito Comunista Cinese, a margine della conferenza stampa che segna l'avvio della Conferenza Politica Consultiva.

 

"Questa è una buona notizia per Bo Xilai", ha riferito ad AgiChina24 Bo Zhiyue, Research Fellow dell'East Asian Institute alla National University of Singapore. "Wang Lijiun è ancora un deputato dell'ANP, e ha semplicemente chiesto un congedo.  Non è stato rimosso dall'incarico a seguito della sua permanenza presso il consolato USA di Chengdu. Il portavoce della Conferenza Consultiva del Popolo Zhao Qizheng ha mostrato grande considerazione per il "modello Chongqing", e ha incoraggiato i giornalisti a recarsi nella megalopoli per osservare di persona i risultati raggiunti. Fino a questo momento, le nostre previsioni sono state confermate: Bo Xilai non ha alcun problema e il 'modello Chongqing' è ancora intatto".

 

 

Wang Lijun è il "superpoliziotto" famoso per avere scatenato una campagna contro le triadi di Chongqing, megalopoli da trenta milioni di abitanti nel centro della Cina. Il suo caso è scoppiato nella notte tra il 7 e l'8 febbraio scorso, quando si è rifugiato nel consolato americano di Chengdu, capitale del Sichuan, nel sud della Cina, forse per chiedere asilo politico. Da allora, del superpoliziotto si erano completamente perse le tracce, anche se secondo diverse voci era stato preso in consegna dalle forze dell'ordine.

 

Il 22 febbraio scorso era stata diffusa e poi smentita la notizia delle dimissioni di Bo Xilai, proprio in relazione alla vicenda Wang Lijun. Bo era dato fino a due settimane prima come probabile futuro membro del Comitato Centrale del Partito, il gotha del potere decisionale cinese. Il numero uno di Chongqing è diventato famoso negli anni in Cina per la sua campagna condotta anche oltre i limiti del lecito contro la criminalità. Secondo alcuni osservatori, il "caso Wang Lijun" è uno dei "più grandi scandali politici avvenuti in Cina negli ultimi 60 anni".



                                   
ARTICOLI CORRELATI

DOSSIER: IL CASO WANG LIJUN

 

©Riproduzione riservata