WANDA SI DIFENDE, NON ABBIAMO IMITATO PERSONAGGI DISNEY

(AGI/AFP) - Pechino, 31 mag. - Wang Jianlin respinge l'accusadi aver imitato dei personaggi della Disney dentro Wanda City,il mega parco dei divertimenti, aperto a Nanchhang e costatooltre 3 miliardi di euro, che punta a sfidare la Disneyland diShanghai, che aprira' il prossimo 16 giugno. Dentro Wanda Citysono comparse delle figure che rappresentano Biancaneve eCaptain America e la Disney ha accusato il gruppo cinese diaver esposto "imitazioni illegali e di qualita' inferiore" nelsuo parco a tema, minacciando azioni legali per proteggere lasua proprieta' intellettuale. Il gruppo Wanda replica in uncomunbicato che i personaggi della Disney sono apparsi in uncentro di grande distribuzione che fa parte del "Nanchang WandaCultural Tourism City" ma non rientra nella proprieta' delparco tema. "Alcumi importanti negozi del Wanda Mall - spiegail gruppo - hanno usato i personaggi Disney in alcuni prodottiper motivi promozionali. L'utilizzo ha la licenza della Disney.Non c'e' stata nessuna violazione". Il Wanda City ha apertosabato scorso proprio per fare concorrenza al parco dellaDisney di Shanghai e Wang ha polemizzato con il colosso Usa,sostenendo che "le follie per Topolino e Paperino ormai sonocose del passato, finite da anni". Poi ha lanciato un'altrasfida: "Puntiamo a non far fare profitti alla Disney con questoparco per almeno 10, 20 anni". Il progetto della Disney aShanghai costera' 5,5 miliardi di dollari ed e' il sesto parcoa tema del gruppo, dopo le location estere di Parigi, Tokyo eHong Kong. .