WANDA: CROWDFUNDING PER RACCOGLIERE FONDI

Pechino, 8 giu. - Un crowdfunding per costruire un nuovo centrocommerciale: e' quanto ha pensato di fare Wanda Group, la piu'grande impresa immobiliare della Cina, conglomerato attivoanche nel settore alberghiero e della grande distribuzione, chespera di raccogliere fondi online dagli investitori per ilfinanziamento del progetto. A rivelarlo la stessa azienda nellagiornata di domenica con un comunicato che pero' non dice nullasulla cifra che si punta a raccogliere, anche se per alcuni sitratterebbe di "almeno diversi miliardi di yuan". L'iniziativa,la prima nel suo genere, partira' venerdi' e promette di dareagli investitori circa il 12% dei ricavi annui, si legge nelcomunicato. Solo mille yuan la soglia minima d investimento.D'altra parte il progetto e' parte di una visione molto piu'ambiziosa. Lo scorso aprile l'azienda ha infatti dichiarato diavere intenzione di aprire oltre 1000 shopping mall entro il2025, con una strategia che punta sulla crescita del consumointerno. Ma la Wanda Group non e' la prima a fare uso delcrowdfunding. Prima di lei ci hanno pensato, la Greenland HongKong Holdings, sussidiaria del secondo piu' grandeimmobiliarista, la Greenland Group, che a marzo ha lanciato unapiattaforma online che mette in contatto immobiliaristi einvestitori con opportunita' di investimento. Segue ModernLand, con sede a Pechino, che ha raccolto piu' di 45 milioni diyuan dalle sue sei campagne di crowdfunding. .