Vw Beetle e Citroë n Ds5 reginette cinesi

Le performance del mercato cinese – che ora incrementano produzione e bilanci di quasi tutti i Gruppi automobilistici – spingono molti costruttori a fare debuttare tanti nuovi modelli nell'ex celeste iompero. Ecco quali novità sono apparse al recente salone di Shanghai, compresi alcuni prototipi che, però, non sono destinati a rimanere tali per molto tempo. Sullo stand Audi hanno sfilato l'attesa Q3 che è il baby suv di famiglia e l'A3 e-tron concept, ossia la versione ibrida del modello che sostituirà l'attuale A3 il prossimo anno. In casa Volkswagen ha sfilato la nuova generazione della Beetle che ha tute le carte in regola per diventare in fretta oggetto dei desideri, accanto alla quale ha sfilato il primo e-scooter del marchio. Studiato in Cina e presentato come "concept" è, però, già stato accompagnato da una previsione di vendita che può culminare in 20 milioni di pezzi sul mercato globale! Incisiva anche la presenza del gruppo Bmw – di casa Mercedes si parla a parte nel pezzo a lato – che in un sol colpo ha presentato l'annunciata serie 6 Coupé, la concept che anticipa molto fedelmente la nuova M5 con motore 8V TwinPower Turbo da circa 600 Cv che debutterà a Francoforte e la serie 5 ActiveHybrid, realizzata sulla variante a passo lunga prodotta in Cina con il Partner Brilliance Automotive. Ma non è tutto perché la passerella asiatica è stata ritenuta ideale anche per presentare la baby-Rolls, cioè la Ghost, nella variante a passo lungo e la Mini Goodwood lussuosamente allestita proprio in casa RR.
E passiamo ai francesi del gruppo Psa che dal fronte Citroën hanno presentato la Ds5, una shooting-brake che si pone al vertice del brand Premium del marchio, e da quello Peugeot la 508 "truccata" alla cinese e l'intrigante crossover Sxc, disegnato dal Centro Stile di Shanghai ma forse non solo per il mercato asiatico. E il made in Italy? Presente, con le ultime realizzazioni di Ferrari, Lamborghini e Maserati e lo stand Fiat incentrato sulla 500 prodotta in Messico, pronta a emigrare in Cina. Ma non è tutto perché alcune nuove proposte made in Cina – come i crossover Faw X e Buick Envision o la berlina Baic T60 – sono accreditate da affidabili rumors di essersi vestite a Torino, per la precisione alla Bertone. La continua espansione del mercato cinese ha spinto, poi, la Chvrolet a svelare la nuova generazione della berlina Malibu pronta per essere commercializzata in oltre 100 mercati, la Nissan a presentare la nuova serie della Tiide (il suo modello di maggiore successo) che nei prossimi anni sarà distribuita in 130 Paesi, la Subaru a svelare il nuovo crossover Xv con le vesti da concept-car e la Volvo, ora di proprietà della cinese Geely, ad anticipare con la show-car Universe i lineamenti della prossima ammiraglia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

09/05/2011