VINO: NELLA RISTORAZIONE CINESE ARRIVA IL BUON BERE ITALIANO

(AGI) - Roma, 26 lug. - 'Contaminazione tra cibo cinese e vinoitaliano', e' questo il cammino da seguire ai piedi dellaGrande Muraglia per promuovere l'eccellenza Made in Italy.Parola di Enoteca Italiana, l'ente nazionale vini, che daluglio fino a dicembre ha avviato a Shangai un progetto diformazione - promozione per le etichette italiane. Leeccellenze, inizialmente toscane, sbarcheranno nellaristorazione cinese, per farsi conoscere, apprezzare esoprattutto avranno l'opportunita' di essere vendute.L'ambizioso progetto e' promosso da Enoteca Italiana, con ilsupporto della sua sede cinese a Shangai, Yishang, per ToscanaPromozione. Il programma prevede inizialmente corsi di formazione einformazione rivolti a direttori, sommelier e chef deiristoranti di cucina cinese piu' upscale di Shangai; un modoper imparare ad abbinare il vino italiano alla cucina cinese.Nove le denominazioni toscane protagoniste dei primi momenti diapprofondimento che si svolgeranno nell'accogliente sede diYishang: Vernaccia di San Gimignano Docg, Chianti Docg, ChiantiColli Senesi, Rosso di Montalcino Doc, Rosso di MontepulcianoDoc, Chianti Classico Docg, Chianti Classico Riserva Docg, VinoNobile di Montepulciano Docg e Brunello di Montalcino Docg. Successivamente i ristoranti cinesi coinvolti nel progetto,avranno a disposizione per i clienti una carta dei vini, unaspecial wine list, con le eccellenze toscane conosciute. Allafine del progetto i vini piu' richiesti saranno inseritistabilmente nelle carte vini dei ristoranti coinvolti. Yishangavra' il compito di coordinare gli ordini e rifornire iristoranti. "E' un progetto pilota a cui ne seguiranno altri. - spiegaGiovanni Pugliese, Coordinatore progetto Cina di EnotecaItaliana - Ora tocca alla Toscana, poi successivamente sarannocoinvolte le denominazioni di altre regioni italiane. Il vinoitaliano in Cina sta ancora attraversando una fase diinserimento e le nostre eccellenze hanno tutte le carte inregola per giocare la partita del gusto sulle tavole deiristoranti cinesi. Versatilita', varieta' e qualita' sono letre chiavi del successo dei vini dei nostri territori per unperfetto abbinamento con la variegata cucina cinese".(AGI) .