TIBET: BOOM INVESTIMENTI TRA 2006 E 2010

Lhasa, 27 lug. - Il governo centrale cinese ha speso 137,8miliardi di yuan (piu' di 15 milioni di euro) per stimolare losviluppo del Tibet dal 2006 al 2010, e' quanto dichiarato dalgoverno centrale. Il denaro ha finanziato 188 progetti chiaveche comprendono la costruzione di infrastrutture, lo sviluppourbano, la protezione ambientale e la conservazione culturale.Tra questi, otto nuovi progetti includevano la costruzione diun'autostrada che collega il centro di Lhasa all'aeroportoGonggar. Il piano iniziale per lo sviluppo del Tibet tra il2006 e il 2010 ha compreso 180 progetti per un investimentototale di 109,7 miliardi di yuan (piu' di 12 milioni di euro),e altri otto sono stati approvati quest'anno per accelerare lacrescita della regione. Il piano ha permesso all'80 % deivillaggi tibetani di avere collegamenti stradali, ha fornitoacqua potabile a 2,76 milioni di persone e infine istruzionegratuita fino alla scuola superiore per i bambini. Ilfinanziamento e' servito anche a costruire centrali elettrichee attrezzature per la telecomunicazione in villaggi remoti.Allo scopo di migliorare le condizioni di vita nelle areerurali, il piano ha finanziato la costruzione di 15mila casenuove per gli agricoltori; di 95 ospedali nei villaggi e delquarto nuovo aeroporto - quello di Gunsa (nella prefettura norddi Ngari) inaugurato il primo luglio - e di un impiantofotovoltaico da 100mila kW a Ngari. Anche se negli ultimi anniha accelerato il suo processo di sviluppo, il Tibet rimaneancora una delle regioni piu' sottosviluppate della Cina acausa delle ostiche condizioni naturali e della sua deboleeconomia che dipende in gran parte dagli investimenti delgoverno centrale. Nel 1994, la Cina ha lanciato un programma diaiuto in Tibet incoraggiando i funzionari e i professionisti dialtre parti del paese a stabilirsi nella regionedell'altopiano. Nella prima meta' del 2010, il prodotto internolordo del Tibet e' cresciuto dell'11,2 % rispetto allo stessoperiodo dell'anno scorso, raggiungendo i 20,32 miliardi di yuan(piu' di 2 miliardi di euro). Padma Choling, a capo del governoregionale, ha detto che l'economia del Tibet e' stataristabilita al livello a cui era prima del marzo 2008, quandole rivolte ne sconvolsero lo sviluppo sociale ed economico. -