TERRE RARE: CINA RIDUCE EXPORT DI OLTRE L'11%

Pechino, 28 dic.- Pechino ha fissato a 14.446 tonnellate laprima serie di quote 2011 per l'esportazione di terre rare. Loha reso noto il ministero del Commercio con un comunicatopubblicato sul proprio sito. La quota e' piu' bassa dell'11,4%su base annuale rispetto alla prima serie dello scorso anno,che ammontava a 16.304 tonnellate. Secondo quanto fa sapere ilministero, sono state accreditate come "esportatriciqualificate di terre rare" per il 2001 un totale di 31compagnie, che comprendono imprese domestiche e ditte acapitale estero. Nel 2010 le quote di export per le terre rarecinesi erano state fissate a 30.300 tonnellate, in calo diquasi il 40% rispetto al 2009, nei primi tre trimestri diquest'anno, tuttavia, la Cina aveva gia' superato le quote con32.200 tonnellate di terre rare esportate. Con circa il 30%delle riserve mondiali di terre rare, la Cina soddisfa il 90%della domanda globale. Yao Jian, portavoce del ministero delCommercio, all'inizio del mese era tornato a dire che ladecisione di Pechino di ridurre l'esplorazione, la produzione ele esportazioni di terre rare rientrava nella volonta' delgoverno di promuovere uno sviluppo sostenibile e di proteggerel'ambiente. Il portavoce ha anche detto che il Paese agira'responsabilmente in ambito di cooperazione internazione perl'esplorazione di terre rare garantendo che la domanda base ditali minerali venga soddisfatta. .