TERMINATO TUNNEL PER L'OLEODOTTO SINO - RUSSO

Harbin, 17 mar. - Completato il tunnel sotto il fiume Amur alconfine con la Russia, il tratto piu' significativo delprogetto dell'oleodotto petrolifero che collega i due paesi. LiChangcai, direttore della squadra di costruzioni della ChinaNational Petroleum Corporation (CNPC), ha dichiarato che dal 1�settembre 2009, piu' di 80 lavoratori cinesi hanno scavato perpiu' di 1km sotto il fiume Amur. Per quasi due anni, il tunnel,considerato la parte piu' complessa dell'intero progetto, harichiesto la collaborazione di esperti di entrambe le nazionisia in ambito progettuale che di verifica. Le restantioperazioni (installare l'oleodotto all'interno del tunnel),saranno relativamente facili e dovrebbero essere finiti versola fine del mese di aprile, mentre la costruzione dell'interaopera verra' ultimata per ottobre, ha affermato Li Changcai. IlMinistro degli Affari Esteri cinese, Yang Jiechi, ha detto cheil condotto sara' operativo dal 2011. I 970 km dell'oleodottoporteranno il petrolio dalla Siberia orientale alla citta'cinese di Daqing, nella provincia dell'Heilongjiang, ed avra'una capacita' di 15 milioni di tonnellate l'anno. La maggiorparte del greggio russo importato via oleodotto verra' lavoratonelle raffinerie di Daqing e Fushun, possedute da societa'controllate della CNPC, capogruppo della PetroChina. Secondoquanto previsto dal contratto firmato nel febbraio 2009, laCina concedera' prestiti ventennali alle imprese petrolifererusse per 25 miliardi di dollari, in cambio di forniture di 15milioni di tonnellate di petrolio l'anno per i prossimi duedecenni. .