Su Mission Hills non cala la notte

Quando si dice fare le cose in grande: Mr. David Chu, fondatore e presidente del Mission Hills Group a Shenzhen, in Cina, aveva deciso di entrare nel Guinness dei primati già nel 1992, quando aveva posto la prima pietra di quello che oggi è certificato come il più grande golf club del mondo: 12 percorsi disegnati da altrettanti nomi leggendari come Jack Nicklaus, Greg Norman, Nick Faldo o Annika Sorenstam, per un totale di 216 buche. Il sogno di ogni golf-maniaco.
Bisogna volare a Hong Kong e da lì prendere la bretella del l'autostrada che porta a Shenzhen. Ed ecco il Mission Hills Golf Club, una vera megalopoli verde che si estende per 18 kmq; ci si perde nei 63.172 mq della Dongguan Clubhouse, una delle tre del resort e la più estesa del mondo, o nell'albergo 5 stelle con 4 spa, 51 campi da tennis e un numero imprecisato di ristoranti; il golfista insonne poi trova anche due percorsi – quelli di Ernie Els e di Jumbo Ozaki – illuminati sino alle 2 del mattino. A prezzi tutto sommato accessibili: il pacchetto Golf & Spa costa da 230 euro a persona e comprende una notte b&b in camera deluxe doppia, un green fee con caddie e cart, 90 minuti di trattamento nella Spa e un buono di 10 euro da utilizzare al bar.
Non solo qui tutto è smisurato, ma è anche stato realizzato con la proverbiale velocità cinese: tra il 2002 e il 2003, 30.000 operai hanno costruito contemporaneamente cinque percorsi (quando normalmente ci vogliono almeno 2 anni per un solo campo). A consacrare la fama del celebre resort è arrivato l'accordo per ospitare la Omega Mission Hills World Cup, vinta dall'Italia dei fratelli Molinari nel 2009.
Fra il gruppo cinese e il "nostro" Palazzo Arzaga Golf (Bs) è nato un interessante gemellaggio per offrire ai golfisti italiani l'opportunità di giocare sui campi di Shenzhen, e nello stesso tempo far conoscere ai giocatori con gli occhi a mandorla i green del resort lombardo. Mentre in Cina si disputa il 2011 Mission Hills Golfathon, il cui premio finale è l'ospitalità per 7 notti e golf illimitato per due persone in Italia, ad Arzaga ci si sfida nel circuito Race to Mission Hills, una serie di gare programmate fino a ottobre 2011 che prevede un punteggio ai primi 40 classificati valido per l'ordine di merito. Il vincitore della classifica finale si aggiudicherà una vacanza di una settimana per due persone a Mission Hills Shenzhen con green fee inclusi per tutti e 12 i campi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

19/07/2011