Standing ovation per snack e bottoni

Quando è il suo turno, a fine gennaio, il traffico della città va in tilt. Ai suoi stand arrivano qualcosa come due milioni di visitatori: i 330mila del Salone del mobile di Milano, al confronto, sono un gruppo sparuto. L'edizione di quattro anni fa, poi, è stata da record. La seconda più grande del mondo nel suo settore, appena dietro quella di Francoforte.
La città in questione è Il Cairo. La fiera che manda in corto circuito la capitale egiziana è quella internazionale del libro. Edilizia, agricoltura, business tessile, non c'è settore dell'economia del paese che sia in grado di reggere il passo: l'expo più gettonata d'Egitto è quella della cultura.
La Cina è un mare magno di fiere di tutti i tipi, giocoforza che anche quelle curiose si sprechino. Come Snackex Asia, di scena a maggio a Pechino, l'unica kermesse dedicata esclusivamente agli snack, salati e dolci. Dalle noccioline al cioccolato. A ottobre invece è la volta di Music China, l'esposizione di Shanghai dedicata agli strumenti musicali. L'argomento è serio e il business anche, ricordano gli esperti dell'Istituto per il commercio estero (Ice) di Pechino. Solo la capitale dell'ex Celeste Impero conta 14 orchestre sinfoniche, e in tutto il paese se ne contano più di cento. I conservatori musicali, invece, sono due a Pechino, uno a Shanghai - il più importante - e 25 in tutto il resto della Cina. Un affare di peso per i produttori italiani del settore, che infatti risultano già al 10° posto nella classifica di esportatori di strumenti musicali verso la Cina, per un incasso pari a 2,7 milioni di euro.
In Brasile sta riscuotendo un certo successo Pet South America, la fiera dedicata al cibo per cani, gatti e dintorni che aprirà i battenti mercoledì a San Paolo. Pare che l'edizione scorsa, l'ottava, abbia registrato un aumento record degli afflussi di circa il 30 per cento.
Per Erica Di Giovancarlo, direttrice dell'Ice di New Delhi, la vera sorpresa è arrivata la primavera scorsa, quando seguendo la scia dei visitatori, si è trovata dentro un palazzo espositivo dove ogni singolo stand era dedicato esclusivamente agli accessori di metallo per il settore tessile. Cerniere lampo, bottoni, automatici. Oggetti semplici declinati in forme impensabili, dal design originale, piccoli gioielli poveri, quasi tutti fatti a mano. L'eleganza di un paese passa anche dai dettagli.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

04/10/2010