SIRIA: PARIGI, VETO RUSSIA E CINA ALL'ONU E' "INDECENTE"

(AGI) - Parigi, 13 lug. - Parigi accusa Mosca e Pechino diatteggiamento "indecente" per aver bloccato una risoluzione dicondanna della Siria, che dal 14 marzo scorso schiaccia nelsangue la manifestazioni degli oppositori del presidente,Bashar Assad. La critica francese e' arrivata dal ministrodella Difesa, Gerard Longuet. Ieri il primo ministro FrancoisFillon, aveva affermato che il ""silenzio" del Consiglio disicurezza su quanto avviene in Siria "non e' piu' accettabile".Una risoluzione di condanna della repressione era stataproposta da Francia, Gran Bretagna, Germania e Portogallo.Oltre a Russia e Cina, che si sono decisamente opposte, fortiobiezioni sono arrivate da Brasile, Sudafrica e India. Mosca ePechino, ha sottolineato Longuet, "devono accettare le regolecomuni: non si puo' trattare con l'opposizione usando icannoni", come fa Assad, che "ha mobilitato risorse incredibiliper neutralizzarla". L'atteggiamento da tenere nei confronti dei Damasco,dunque, rimette in moto le distanze tra i punti di vistadell'Occidente da un lato, con Ue e Usa determinati acondannare il regime siriano, e Mosca e Pechino, invece, chenon hanno rinnegato i legami con gli Assad risalenti allaGuerra Fredda. La tensione diplomatica e' cresciuta dopolunedi' scorso, quando le ambasciate di Francia e Usa sonostate attaccate da sostenitori del regime e i militari sirianinon sono intervenuti in modo adeguato. (AGI).