SIRIA: CINA, CONSIGLIO ONU SIA "OBIETTIVO"

(AGI) - Pechino, 2 mar. - La Cina ha chiesto che il ConsiglioOnu per i diritti umani sia "obiettivo", ribadendo la suacontrarieta' a "sanzioni unilaterali" contro la Siria erespingendo come "infondate" e "inaccettabili" le dichiarazionidell'ambasciatrice Usa all'Onu, Eileen Chamberlain, la quale haaffermato che Cina, Russia e Cuba hanno scelto di stare "nellato sbagliato della Storia". Il riferimento e' allarisoluzione di condanna contro il regime siriano, adottata dalConsiglio Onu per i diritti umani con il voto contrario diPechino, Mosca e l'Avana. "Questo tipo di accuse contro la Cina sono infondate einaccettabili", ha affermato il portavoce del ministero degliEsteri cinese, Hong Lei, assicurando che Pechino "vuole laprotezione dei diritti umani" e "la fine delle violenze controi civili". "Le sanzioni unilaterali sono controproducenti", haripetuto Hong, aggiungendo che il Consiglio Onu per i dirittiumani "deve lavorare in modo obiettivo, giusto e nonselettivo". (AGI).