Silurato il capo della Federcalcio cinese

Nan Yong, il presidente della Federcalcio cinese, è stato licenziato dal governo in seguito all'inchiesta sulle scommesse. Decine di allenatori, arbitri e dirigenti sono già stati arrestati nel quadro dell'indagine sulla corruzione nello sport. Il calcio cinese è in crisi di risulati, dopo la mancata qualificazione ai mondiali del 2006 e del 2010, e di immagine, dopo i numerosi casi di scommesse e tangenti emersi negli ultimi anni. Nan Yong è stato manager dell'unica nazionale che nel 2002 riuscì a qualificarsi ai mondiali. (Nella foto due giocatori del Beijing Guoan, squadra vincitrice dell'ultimo campionato)

23/01/2010