RUSSIA: PIU' GREGGIO ALLA CINA NONOSTANTE SANZIONI

Mosca - La Russia aumentera', come pianificato, le forniture digreggio alla Cina, nonostante le sanzioni volte a impedire lafornitura di tecnologie e fondi stranieri alle sue compagniepetrolifere. Lo ha assicurato il viceministro dell'Energiarusso, Kirill Molodsov. "Siamo in grado di aumentare laproduzione in Siberia orientale, ne abbiamo le risorse. LaRussia non vede alcun rischio o pericolo che questi progettinon vengano attuati, come deciso". L'anno e' stato firmato unaccordo per triplicare la vendita di greggio russo alla Cina,fino a un milione di barili al giorno entro il 2018. La statale Rosneft e' l'unico fornitore dai giacimentodella Siberia orientale ed e' nella lista delle societa'sanzionate. .