Responsabilità sociale delle imprese (Csr); i tratti distintivi della matrice cinese

Responsabilità sociale delle imprese (Csr); i tratti distintivi della matrice cinese
di Nicoletta Ferro

 

 

Shanghai, 26 ott. - Sebbene i recenti fatti che hanno coinvolto la BP nel Golfo del Messico, abbiano portato molti a dichiarare la morte della responsabilità sociale delle imprese, almeno nella concezione che è andata per la maggiore negli ultimi decenni, in Cina si respira un'aria diversa.

 

Fino a qualche anno fa, il punto interrogativo che animava accademici, operatori del settore e politici rigardava le modalità con le quali il governo di Pechino avrebbe tradotto gli imperativi dello sviluppo sostenibile, fatti propri dalla retorica dell'armonia sociale. I negoziati sul clima di Copenaghen e novità legislative come la legge sul contratto di lavoro, hanno però dimostrato che l'agenda cinese dello sviluppo sostenibile è ormai scritta. Ora si tratta solo di stabilire in che modo questo si tradurrà nella realtà. Interrogativo questo, che solleva una questione di confine tra la cittadinanza d'impresa e le condizioni a cui è possibile condividere criteri di responsabilità in presenza di un pluralismo di vedute dagli esiti spesso conflittuali, di cui il caso cinese rappresenta un esempio. Ben lungi dal voler dare delle risposte esaustive a questa lunga serie di domande, questo scritto fornisce una sintesi dell'evolversi del concetto di responsabilità sociale delle imprese nella terra di mezzo, evidenziandone complessità, limiti e novità.

 

 

 

Nicoletta Ferro, dopo essersi laureta in Lettere Moderne presso la Statale di Milano e aver ottenuto un Master in International Affairs all'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), nel 2003 è entrata a far parte dell'area di ricerca dedicata allo Sviluppo Sostenibile e alla Responsabilità Sociale delle imprese della Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM). Qui ha svolto attività di ricerca, comunicazione e formazione con particolare riferimento alle complessità poste dall'operato della Csr in contesti estranei a quello di provenienza dell'impresa. Dal 2007 vive in Cina, collabora con alcune testate giornalistiche e la sua attività di ricerca si è focalizzata sul monitoraggio dei progressi svolti dalla Cina sulla via dello sviluppo sostenibile e sulle caratteristiche che la Csr sta assumendo nel paese. Questo articolo, rappresenta una sintesi di un più ampio lavoro di ricerca tutt'ora in corso.

 

 

Per leggere il dossier aprire il documento pdf.