REGUZZONI (LEGA), BASTA CON LE TRUFFE MADE IN CHINA

(AGI) - Roma, 12 mag. - "La Cina ci truffa da troppi anni. E'ora di finirla di chiudere gli occhi di fronte a un paleseinganno: il marchio CE che tutti percepiscono come Comunita'Europea, in realta' sta per Made in China e contraddistinguequei prodotti cinesi destinati all'esportazione che non hannoeseguito alcuna prova di conformita' agli standard europei.Bisogna assolutamente far rispettare le normative europee enazionali, ed e' proprio per questo motivo che la Lega Nord hapresentato un'interrogazione al ministro dello Sviluppoeconomico, a quello della Salute e dell' Economia e delleFinanze, che verra' discussa settimana prossima durante ilquestion time". Ad annunciarlo e' il capogruppo dei deputatidella Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni. "La difficolta' di distinzione fra i due marchi - spiegaReguzzoni - induce l'acquirente e il consumatore a sbagliare,configurandosi in tal modo una vera e propria truffa ai lorodanni. Ma non solo, con questo 'stratagemma' viene meno ancheil rispetto degli elementari principi che stanno alla basedella concorrenza leale". "Con la nostra interrogazione - conclude Reguzzoni -chiediamo ai ministri competenti quali risultati siano statiraggiunti in base alle norme vigenti e se non si ritenga diassumere iniziative, anche legislative, sia a livello nazionaleche nelle sedi comunitarie, volte a porre fine all'usomanifestamente truffaldino del marchio China Export". (AGI)