REAL ESTATE, CALANO LE VENDITE A PECHINO

Pechino, 15 mar. - Sotto l'effetto delle politiche governativedi raffreddamento, il mercato immobiliare di Pechino ha gia'registrato, nel primo bimestre di quest'anno, un calo nellevendite. Tra i mesi di gennaio e febbraio, le vendite di nuoviappartamenti residenziali nella capitale, per un totale di1.300.000 metri quadrati, hanno evidenziato una diminuzione del21,1% su base annua. E' quanto e' emerso dai dati rilasciatidall'Ufficio di Statistica di Pechino i quali, tuttavia, nonindicano se i prezzi abbiano cominciato a scendere. Risalgonoal 16 febbraio le severissime misure intraprese dal governomunicipale che vietano l'acquisto di abitazioni da parte dellefamiglie non registrate localmente e di chi non e' in grado diprovare l'effettivo pagamento, per cinque anni consecutivi, ditasse e contributi previdenziali. Le ultime disposizionigovernative, inoltre, proibiscono l'acquisto di nuoveabitazioni sia alle famiglie residenti a Pechino gia' inpossesso di due o piu' case, sia a coloro che, pur non essendoregistrati nella capitale, hanno gia' un appartamento. Ilmercato immobiliare cinese era decollato nel 1998 in seguitoalla decisione del governo di distribuire gratuitamente alloggia tutti i dipendenti delle imprese statali. Negli ultimi annipoi, in particolare nella capitale, il livello dei prezzi degliimmobili e' schizzato vertiginosamente diventando una delleprincipali cause del malcontento popolare. Lo scorso anno, ilcosto di un appartamento ammontava in media a 20.000 yuan(2.178 euro circa) per metro quadro, a eccezione delleproprieta' all'interno del quinto anello e di quelle situatenelle zone centrali della citta', che potevano superare i34.000 yuan (circa 3.700 euro), cifra dieci volte superiore alsalario medio di un residente. Il prezzo medio di unappartamento per il 2010, calcolato sulla base delle venditeeffettuate dalle trenta principali agenzie immobiliari dellaCina, e' stato di 10.300 yuan (all'incirca 1.122 euro) a metroquadro, il 23,98 % in piu' rispetto all'anno precedente. Ileader del Paese hanno piu' volte assicurato che faranno ditutto per arrestare il fenomeno, e hanno promesso che ilgoverno andra' incontro alle esigenze delle famiglie a medio ebasso reddito promuovendo la costruzione di abitazioni a prezzicontenuti. .