PROPAGANDA WEB PECHINO SU MAR CINESE MERIDIONALE

Di Eugenio Buzzetti



Pechino, 4 ago. - Le rivendicazioni cinesi sul Mare Cinese Meridionale si spostano sul web. Un nuovo portale, registrato con sei domini, diffonde da oggi la visione cinese delle dispute di sovranità nell'area per "comprendere meglio e conoscere la verità" sulla situazione nei mari, ha spiegato all'agenzia Xinhua il responsabile per la cooperazione internazionale dell'amministrazione Statale degli Oceani cinese, Zhang Haiwen. Scopo del nuovo portale, ha proseguito, è quello di "pubblicizzare positivamente" le linee e le rivendicazioni di Pechino sull'area e di essere un "canale affidabile" per il governo e per i ricercatori.

Il mese scorso, la Corte Permanente di Arbitrato dell'Aia ha negato alla Cina ogni diritto storico rivendicato su un'ampia porzione di Mare Cinese Meridionale. Pechino non ha partecipato all'arbitrato, iniziato su richiesta delle Filippine, e ha definito la sentenza "una farsa politica". La Cina sta investendo massicciamente nella diffusione della propria visione del Mare Cinese Meridionale: fino a ieri, secondo quanto annunciato nei giorni scorsi dall'agenzia Xinhua, era possibile vedere sui megaschermi di Times Square a New York un video propagandistico della durata di circa tre minuti realizzato da un gruppo di produzione cinese che spiega la visione di Pechino sulle rivendicazioni territoriali nell'area.

 

04 AGOSTO 2016

 

LEGGI ANCHE

 

ISOLE CONTESE: MINISTRO DIFESA, DOBBIAMO 
PREPARARCI A POSSIBILE "GUERRA IN MARE"

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

PARTITO RIFORMA LEGA GIOVANILE,
PERDE POTERE FAZIONE HU JINTAO 

 

SONO 710 MILIONI GLI UTENTI DI INTERNET  

 

SERVIZI RALLENTANO A LUGLIO, CAIXIN  

 

PRIMO TEST PER IL NUOVO BUS SOPRAELEVATO, PRIMO AL MONDO

 

ISOLE CONTESE: MINISTRO DIFESA, DOBBIAMO 
PREPARARCI A POSSIBILE "GUERRA IN MARE"

 

ARRIVA IL TIFONE NIDA, IL PIU' FORTE DAL 1983

 

FUSIONE UBER E DIDI, NUOVO GRUPPO DA 35 MILIARDI DI DOLLARI

 

@Riproduzione riservata