PRODOTTI ALIMENTARI: CALANO I PREZZI

Pechino, 23 nov.- La scorsa settimana (15-21 novembre) si e'registrata una progressiva riduzione del tasso di crescita deiprezzi dei prodotti alimentari e agricoli e dopo la bruscaimpennata dei giorni scorsi sono scesi leggermente anche iprezzi dei mezzi di produzione. I dati sono stati resi notidal ministero del Commercio. Tra i prodotti agricoli, il prezzodegli ortaggi ha continuato a scendere. Grazie alle miglioricondizioni climatiche, al progressivo aumento della quantita'di ortaggi prodotti in serra e alle misure adottate in varieparti del Paese, e' stato assicurato l'approvvigionamento diconsistenti riserve di ortaggi e i prezzi all'ingrosso di 18varieta' di verdure sono scesi in media del 2,6% rispetto allascorsa settimana, registrando un calo di 1,8 puntipercentuali. Tra i prodotti maggiormente interessati dalribasso vi sono ravanelli bianchi, cetrioli, sedano e cavolocinese, diminuiti rispettivamente dell'11,1%, del 10,0%, del7,0% e del 5,9%. Situazione stazionaria per i prodotti ittici di cui iprezzi all'ingrosso di 8 varieta' hanno piu' o meno mantenutolo stesso livello. L'arrivo dell'inverno e il conseguenteaumento della domanda di carne ha invece fatto registrare unprogressivo aumento dei prezzi. Tra i prodotti piu' colpiti dalrincaro la carne di manzo (+2,2%), pecora (+0,7%), vitello(+0,6%) e pollo (+0,6%). Continua a salire anche il prezzodegli oli alimentari con olio di soia a +0,9%, olio di colza a+0,8% e olio di arachidi a +0,6%. Aumentati lievemente anche iprezzi al dettaglio di uova e cereali. Tra questi, il prezzodelle uova e' aumentato dell'1,1%, mentre farina e riso sonosaliti dello 0,7% e dello 0,4%. Per quanto riguarda iprincipali mezzi di produzione si e' registrato un calo neiprezzi delle materie prime dell'industria leggera, dei metallinon ferrosi, gomma e acciaio, e un aumento dei prezzi perprodotti chimici, per mezzi di produzione agricoli, perprodotti minerari, per risorse energetiche e per materiali dacostruzione. .