PREVIDENZA SOCIALE, BENEFICI PER LAVORATORI ESTERI

Pechino, 1 giu. - Piu' di 230 mila lavoratori stranieri inCina, in possesso di regolare permesso di lavoro, beneficerannodelle modifiche della legge sulla previdenza sociale, chedovrebbero entrare in vigore dal primo luglio. Ad annunciarloe' Xu Yanjun, vice direttore del centro di previdenza socialedel ministero delle Risorse Umane e della Previdenza Sociale.In questo modo tale categoria sara' coperta dal sistemaassicurativo nazionale: un'azione che mira a promuoverel'uguaglianza tra i cittadini cinesi e i lavoratori stranieri,ha commentato Zhou Tianyong, docente di previdenza socialepresso la Scuola di partito del Comitato Centrale del PCC.Attualmente agli stranieri che abitano nelle grandi citta',come Pechino e Shanghai, vengono garantite solamentel'assicurazione medica di base e quella contro gli infortunisul lavoro. Con le modifiche alla legge, potranno prestoaccedere ad altre forme di assicurazione, come quella sugliinfortuni, di disoccupazione e di maternita', ha spiegato Xu.Per quanto riguarda invece i lavoratori provenienti dai Paesiche hanno firmato accordi previdenziali bilaterali con la Cina,come Germania e Corea del Sud, non dovranno pagare due premiassicurativi. "L'economia cinese continua ad aprirsi al mondoesterno, e sempre piu' gente dall'estero si reca in Cina percercare lavoro", ha spiegato Zhou Tianyong. .