PREMIO PANDA D'ORO 2010

PREMIO PANDA D'ORO 2010
Shanghai, 14 giu. – Si sono svolte sabato sera nel corso del Gala Dinner presso l'Hotel Peninsula di Shanghai, le premiazioni del "Premio Panda d'Oro, Edizione 2010". Organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Cina (CCIC) in collaborazione con la Fondazione Italia Cina e con il patrocinio dell'Ambasciata d'Italia a Pechino, del Commissariato Italiano per Shanghai World Expo 2010, del Ministero Italiano per gli Affari Esteri e del Ministero per lo Sviluppo Economico, il riconoscimento premia le aziende e gli individui, italiani e cinesi, che hanno contribuito ad incrementare e rafforzare lo sviluppo delle relazioni economiche tra Italia e Cina. Nel corso della serata – nella cui conduzione si è cimentata con successo il Segretario Generale della CCIC Elena Tosana – sono stati assegnati nove premi, suddivisi in sette categorie. La categoria 'Panda d'Oro', che premiava due società – una italiana e l'altra cinese – per la crescita costante nel mercato cinese e italiano, ha visto come vincitori il Gruppo UFI SOFIMA Automotive Filter (Shanghai) Co. Ltd e Huawei Italia. Il Presidente di UFI SOFIMA Filter Giorgio Girondi ha raccontato ai microfoni di AgiChina24 la storia dell'azienda, ripercorrendone le tappe principali fino ad oggi. "Il primo contatto con la Cina risale al 1983, quando una delegazione cinese in trattative con FIAT TRATTORI mostrò interesse per la nostra produzione di filtri. Nel corso degli anni, a quella si unirono altre sei esperienze in cui UFI SOFIMA metteva a disposizione il proprio know-how, la propria esperienza e i propri macchinari per iniziare la produzione in Cina. E, sempre nel corso degli anni, quel tipo di esperienza si diversificò attraverso la realizzazione di una joint-venture con il Ministero dell'Aeronautica (1994) e della fondazione di alcune WOFE (wholly owned foreign enterprise) a Shanghai  e a Changchung" ha riferito Girondi. "Oggi siamo molto orgogliosi di poter dire che la Cina occupa il 75% delle nostre forze lavorative, pari a circa 2200 persone; e che rappresenta la più alta intensità di investimento del nostro Gruppo, poiché crediamo che in futuro la Cina sarà il primo produttore di autoveicoli nel mondo". Nella categoria EXPO 2010 SHANGHAI, il premio "The China for ItalyExpo Panda Award" è stato assegnato a Haier Europe, per il contributo offerto dall'azienda alla realizzazione del Padiglione Italiano. La FIAT Automotive Finance Co. Ltd e la Manuli Hydraulics (Suzhou) Co. Ltd  hanno ricevuto rispettivamente il "The Pioneer Panda Award" – come società italiana che ha raggiunto risultati di successo nel mercato cinese, grazie alla sua pionieristica metodologia di finanziamento – e il "The Visionary Panda Award" – come giovane azienda italiana che ha saputo realizzare un progetto con solide basi – all'interno della categoria LEADERS. A margine dell'evento Carlo Nizia, General Manager di FIAT Automotive Finance Co. Ltd ha dichiarato che: "La società è orgogliosa di essere stata insignita del premio, un riconoscimento per il team e tutte le persone che contribuiscono ogni giorno a far sì che la società riesca a offrire i propri servizi ai clienti". "Operiamo nel settore dei servizi finanziari e ci dedichiamo alla rete distributiva e ai clienti del Gruppo FIAT, supportando le società  partecipate dal Gruppo pertanto – ha concluso il General Manager – completiamo il ciclo della catena del valore al cliente, che parte dalla produzione alla vendita ai servizi alla clientela e alla rete". Nella categoria COMMUNICATION, è stato BVLGARI Commercial (Shanghai) Co. Ltd a conseguire il premio "The IseeChina Panda Award", come società italiana che ha saputo meglio comunicare al pubblico cinese i valori del proprio brand attraverso una campagna pubblicitaria mirata e innovativa. Nella categoria MADE IN ITALY, "The Best Project Panda Award" è stato assegnato a Progetto CMR (Beijing) Architectural Design Consutants Co. Ltd per la realizzazione del miglior progetto per la promozione del "Made in Italy". La categoria GoGREEN ha visto invece primeggiare FAAM GROUP. Ermanno Vitali, Vice General Manager FAAM Asia, ha dichiarato che: "L'azienda produce accumulatori per uso industriale e veicoli ecologici. Credo che l'"EcoPanda Award" ci sia stato consegnato per l'impegno profuso dal Gruppo FAAM nei progetti eco-sostenibili, in particolare nel settore dell'automotive, dove da oltre 20 anni FAAM è impegnata nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di veicoli ecologici come lo 'Smile', una macchina elettrica usata nella Città Proibita, per monitorare l'inquinamento atmosferico". In ultimo, ma non per importanza, nella categoria DISCOVER ITALY, "Voyager Panda Award" è andato a Costa Crociere S.p.A, che si è distinta come società italiana capace di attrarre turisti cinesi in Italia, offrendo loro pacchetti turistici interessanti e di ottimo servizio. Leo Liu, General Manager di Costa Crociere S.p.A Cina, si è detto "molto felice e onorato per aver ricevuto il premio, è un riconoscimento al lavoro che Costa Crociere ha fatto nel mercato cinese; un lavoro che altri brand internazionali non sono riusciti a fare con altrettanto successo e che ha portato la società, nel breve arco di 4 anni, a far divenire il proprio marchio, prima sconosciuto ai cinesi, il più rinomato in assoluto". A testimonianza della sua argomentazione Liu ha ricordato come "dal 2006 al 2010, Costa sia passata da 0 a 100mila ospiti, conquistandosi ben il 70% del totale del mercato delle crociere in Cina, facendo sì che nell'immaginario collettivo alla parola 'crociera' si associ immediatamente il marchio 'Costa'". In coda ai ringraziamenti finali, facendo riferimento ai Premi 'Panda d'Oro' e 'China Awards',  l'Ambasciatore Riccardo Sessa ha espresso un proprio parere personale: "Mi auguro che la collaborazione tra CCIC e la Fondazione Italia Cina dia vita ad un unico premio, da consegnarsi un anno in Italia e un anno in Cina".


di Giulia Ziggiotti

 

© Riproduzione riservata