POLITICA FISCALE ATTIVA ANCHE NEL 2012

Pechino, 23 feb. - La Cina continuera' a mettere in atto unapolitica fiscale attiva anche nel 2012, in un quadro economicocomplicato all'interno e all'estero. Lo ha annunciato ilministro delle Finanze, Xie Xuren, in un articolo pubblicatoieri sul sito del Ministero, nel quale ha enfatizzatol'importanza del ruolo della politica fiscale nel mantenere lacrescita cinese. Xie ha affermato che il deficit fiscale e ilrapporto del debito governativo sono ancora in una zona disicurezza, dando la possibilita' al governo di mantenere la suapolitica fiscale attiva, che e' necessario e possibilecontinuare ad applicare. Gli investimenti nelle infrastrutture da parte del governocentrale rimarranno a un livello ragionevole quest'anno,concentrandosi sulla costruzione di case a basso costo, dinuovi progetti relativi alle acque nelle aree rurali, sullariduzione delle emissioni, sul risparmio energeticoe sullo sviluppo delle industrie strategiche emergenti, haaggiunto. La Cina aumentera' il sostegno alle micro e piccoleimprese, ridurra' le tariffe di import su alcuni prodotti eaccrescera' l'importazione di energia, risorse e impiantiavanzati, portando avanti la riforma della tassa sulle risorsee promuovendo in via sperimentale tasse sulle proprieta', haconcluso Xie. .