PMI IN CRESCITA A SETTEMBRE PER HSBC

di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 23 set. - Il settore manifatturiero cinese manda segnali di ripresa a settembre, secondo le proiezioni di HSBC. Le previsioni del PMI (Purchasing Managers' Index) per il mese in corso danno il settore a quota 50,5, in crescita rispetto al dato definitivo di agosto scorso, fermo a quota 50,2, dopo il record toccato a luglio di 51,7. Un valore sopra soglia 50 indica un mercato in espansione, mentre al di sotto di questa soglia indica un mercato in contrazione. L'entusiasmo per il risultato del dato flash è però mitigato dalla pessima performance del valore relativo al tasso di impiego nel settore, ai minimi da febbraio 2009, a quota 46,9: alla fine del secondo trimestre, il tasso di disoccupazione urbana, secondo i dati ufficiali cinesi, era del 4,1%.
 
Il governo pone molta enfasi sul mantenimento di un tasso di impiego sostenuto, per evitare problemi di instabilità sociale, ma al tempo stesso è deciso a non intervenire in economia con maxi-pacchetti di stimoli, come confermato nei giorni scorsi anche dal ministro delle Finanze, Lou Jiwei, durante un summit degli ministri dell'Economia dei Paesi del G20 a Cairns, in Australia. Le previsioni per il terzo trimestre di quest'anno danno, però, una Cina ancora in fase di ripiego. Nonostante le ripresa del settore manifatturiero, l'economia cinese rimane invischiata in un "lento ingranaggio", secondo i risultati pubblicati sul China Beige Book, il rapporto trimestrale dell'omonima associazione di analisti che ha sede a New York. A rallentare l'economia, secondo gli analisti americani, sono soprattutto le difficoltà del settore retail, il raffreddamento del settore immobiliare e il rallentamento degli investimenti e dei prestiti, mentre segnali positivi provengono dai margini di profitto delle grandi corporation del Dragone.
 
Per sostenere il settore immobiliare, le grandi banche cinesi stanno pensando di abbassare i tassi di interesse sui mutui per chi compra la prima casa, secondo indiscrezioni pubblicate dal 21st century Business Herald e dal Shanghai Securities News, e di estendere le agevolazioni anche ai detentori di mutui a tassi particolarmente elevati. Il mattone è da quattro mesi in fase di raffreddamento in Cina, e conta, assieme ai settori ad esso correlati, per il 25% del prodotto interno lordo, secondo le stime dell'agenzia di rating Moody's. L'interesse degli investitori nel real estate è però ancora basso: nei primi otto mesi dell'anno, le transazioni nell'immobiliare cinese hanno registrato un calo dell'8,3% su base annua.
 

 

23 settembre 2014

 

 

 

ALTRI ARTICOLI:


LOU JIWEI: CRESCITA STABILE, NO A ULTERIORI STIMOLI


CINA SUPERA UE PER EMISSIONI PROCAPITE

 

ESPLOSIONI NELLO XINJIANG, 2 MORTI E DIVERSI FERITI


ENERGIA, DAGONG: PIU' OPPORTUNITA' D'INVESTIMENTO IN RETI UE

 

KRIZIA CONSERVERA' IDENTITA' ITALIANA

 

ALIBABA, DEBUTTO A WALL STREET IPO PIU' ALTA DELLA STORIA

 

DEBUTTO RECORD A WALL STREET PER ALIBABA

 

XI JINPING IN INDIA, FIRMATI 12 ACCORDI

 

TIFONE KALMAEGI COLPISCE LO YUNNAN, 395 INTRAPPOLATI

 

PBoC IMMETTE 500 MLD YUAN IN GRANDI BANCHE

 

POSSIBILE VISITA DI KIM JONG UN IN CINA


IL CONFUCIO COMPIE 10 ANNI, A ROMA UNA SERIE DI EVENTI

 

XI NELLE MALDIVE: MODERNA "VIA DELLA SETA MARITTIMA" PER UNIRE EUROPA ASIA E CINA

 

FTZ SHANGHAI, A UN ANNO DELUSE LE ASPETTATIVE

 

CHATTARE SENZA SCONTRARSI, CORSIA PER MALATI DA SMARTPHONE

 

ESODO DI MILIARDI CINESI ENTRO 5 ANNI

 

ATTENTATO DI KUNMING, AL VIA PROCESSO


PECHINO SVELA NUOVO SISTEMA MISSILISTICO

 

XI JINPING: "NECESSARIO DIALOGO IN UCRAINA"

 

EX ALLEATO DI ZHOU YONGKANG ESPULSO DAL PCC

 

DAVOS: PREMIER LI DELUDE I DELEGATI

 

AL VIA I LAVORI DEL FORUM DI DAVOS A TIANJIN

 

ALLO STUDIO UN'APP ANTI-SUICIDIO

 

TERMINA VISITA RICE, POLEMICHE SU SORVEGLIANZA MARITTIMA

@ Riproduzione riservata