PIANO DI RIFORMA SANITARIA: DECISIONE GIUSTA E INCORAGGIANTE

Pechino, 6 aprile - Alcuni membri dell'Organizzazione Mondialedella Sanita' (WHO) e della Banca Mondiale hanno affermato chel'impegno da parte della Cina, di assicurare a tutti,indistintamente, le cure mediche principali, e' una decisionegiusta ed incoraggiante. La dottoressa Sarah Barber, membrodell'ufficio rappresentativo della WHO in Cina, ha dichiaratoche l'obiettivo di garantire l'accesso al sistema sanitario achiunque, senza differenza di eta', sesso e provenienzasociale, e' "lodevole". Il piano di riforma del settoresanitario da' priorita' soprattutto alla salute pubblica, aifarmaci, alle strutture di assistenza sanitaria e allo sviluppodi un sistema di previdenza nelle campagne. Il successo delleriforme, tuttavia, dipende da come saranno messe in atto questemisure nelle varie zone della Cina. John C. Langenbrunner,economista della World Bank East Asia and Pacific Region, haannunciato che la Cina deve scegliere un percorso di riformache dipenda dalle condizioni interne al Paese ma, allo stessotempo, deve acquisire elementi dagli altri paesi: "e'importante studiare e valutare come le altre nazioni abbianoaffrontato gli stessi problemi e imparare da questeesperienze". Cio' nonostante, "la Cina ha bisogno di sviluppareil proprio sistema sanitario, adatto ai suoi principi, ai suoiobiettivi e alle sue malattie" ha dichiarato la dottoressaBarber. Langenbrunner ritiene che il percorso di riforma debbaessere scelto in base a criteri sociopolitici, allo sviluppoeconomico e ai problemi che comportano le malattie, affrontatidiversamente da paese a paese. "Non e' consigliabile per laCina copiare piani di riforma sanitaria da altri paesi senzaanalizzare il contesto sociale e gli argomenti crucialitrattati dal proprio sistema sanitario" ha affermatoLangenbrunner. Egli dichiara che la scelta di Pechino diconsiderare l'opinione pubblica e le preferenze inerenti allariforma sanitaria, siano un passo in avanti: "la salute e' unfatto molto personale per tutti. L'opinione pubblica e' l'unicache puo' stabilire se la riforma del sistema sanitario sara' unsuccesso o meno".