Pechino spinge l'import dai paesi in deficit commerciale

La Cina ricorrerà a sgravi fiscali e misure finanziarie per aumentare in modo «aggressivo» le importazioni. Lo ha dichiarato il ministero del Commercio sul suo sito internet. La Cina incoraggerà l'import dai paesi nei confronti dei quali ha un forte surplus. Il governo si aspetta che il mercato interno raggiunga un valore di circa duemila miliardi di dollari quest'anno (nella foto, da sinistra, il presidente del Consiglio economico Usa, Larry Summers, il vice consigliere per la sicurezza nazionale Thomas Dillon e il ministro del dipartimento per l'organizzazione centrale cinese, Li Yuanchao durante un incontro ieri a Pechino).

07/09/2010