PCC: POTENZIARE L'ECONOMIA DEL XINJIANG

Pechino, 23 apr. - I leader del Partito Comunista Cinese sisono riuniti per discutere delle misure da adottare perrilanciare lo sviluppo economico e ripristinare la stabilita'sociale nella provincia del Xinjiang, la regione autonoma amaggioranza uigura, teatro dei violenti scontri etniciscoppiati nell'estate 2009. L'incontro dell'Ufficio politicodel Comitato centrale del Partito, presieduto dal PresidenteHu Jintao, ha riguardato soprattutto il bisogno di potenziarein modo rapido e duraturo l'economia e lo sviluppo socialedella regione, dando priorita' alla necessita' di innalzare iltenore di vita dei cittadini cosi' da garantire ai diversigruppi etnici dello Xinjiang un'esistenza piu' ricca e felice.Si e' infatti sottolineato che le politiche etniche e religioseattuate dal Partito debbano essere sostenute in modo dapermettere una coesistenza pacifica tra i vari gruppi etnici ereligiosi che abitano la regione e da mantenere e rafforzare lastabilita' sociale nello Xinjiang. Durante il meeting si e'inoltre discusso della necessita' di potenziare gli aiutiprovenienti dalle regioni centrali ed orientali della Cina neiconfronti della lontana provincia occidentale del Xinjiang,maggiore fornitrice di risorse energetiche dei grandi polieconomici e industriali della costa orientale. .