Pcc: niente golf, banchetti e sesso extraconiugale

Di Sonia Montrella

Twitter@SoniaMontrella



Roma, 22 ott.- Niente partite a golf o sesso fuori dal matrimonio, vietato alzare il gomito e i banchetti stravaganti: sono alcune delle nuove direttive del PCC rivolte agli 88 milioni di iscritti al partito. L'obiettivo è quello di sradicare la corruzione e l'avidità tra i membri, una mossa che rientra nella campagna contro i corrotti avviata nel 2012 dal presidente cinese Xi Jinping e che ha visto cadere grandi nomi dell'apparato politico.

 

Le nuove regole, approvate lo scorso 12 ottobre durante una riunione dell'Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC – riferisce l'agenzia Xinhua – vanno a integrare il corpo già formulato nel 2010, ma la revisione punta anche a meglio codificare ciò che costituisce una violazione disciplinare. "I membri del partito devono separare l'interesse pubblico da quello privato" e mettere il bene del Paese davanti. Inoltre, devono "promuovere la semplicità". Il controllo è affidato alla Commissione centrale per le Ispezioni di disciplina (Ccid), ma la Xinhua non specifica a quali punizioni vanno incontro.

 

22 OTTOBRE 2015

 

@Riproduzione riservata