Panama: cargo cinese inaugura nuovo canale

Roma, 27 giu. - Una nave cargo cinese ha inaugurato oggi il canale di Panama allargato dopo nove anni di colossali lavori. La Cosco Shipping Panama ha attraversato il canale lungo 80 kilometri che collega l'Oceano Atlantico all'Oceano Pacifico, salutata da oltre 25 mila spettatori che agitavano la bandiera panamense. I lavori di espansione, iniziati nel 2007, si sono conclusi con due anni di ritardo con un investimento di almeno 5,5 miliardi di dollari. Grazie ai lavori, il Canale di Panama puo' ora accogliere navi che portano fino a 14.000 container e che misurano fino a 49 metri in larghezza e 366 metri in lunghezza (circa il 98% della flotta cargo mondiale), triplicando cosi' la sua capacita'. Ma Panama punta soprattutto ad ampliare la circolazione delle navi cisterna che trasportano Gas Naturale Liquefatto (Lng), un segmento di mercato estremamente redditizio, fino ad oggi non pienamente sfruttato dal Canale, soprattutto dopo l'aumento delle esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti verso il Giappone e la Corea del Sud.

 

"La rotta che unisce il mondo": cosi' il presidente del Panama Juan Carlos Varela presente all'evento insieme ad altri rappresentanti governativi tra i quali il presidente cileno Michelle Bachelet, tutti vestiti di bianco. Varela ha ammesso di non aver inizialmente sostenuto l'espansione del canale, ma solo dopo aver assunto la carica di presidente ha riconosciuto nel progetto la capacita' di offrire un "futuro migliore" al Paese. Ad esserne convinto anche il capo del Panama Canal Authority (l'agenzia governativa che regola i traffici del canale) Korge Quijano per il quale oggi e' "l'inizio di una era". Presente alla cerimonia anche la moglie del vice presidente degli Stati Uniti, Jill Biden. Agli Usa si deve la costruzione del canale originale, inaugurato nel 1914 e ancora operativo.

 

Con questa operazione, Panama punta a triplicare i ricavi derivanti dalle tasse di navigazioni oggi pari a 1 miliardi di dollari. Un obiettivo giudicato "ambizioso" dai funzionari portuali, secondo cui ci potrebbe volere un decennio prima di vedere un aumento del fatturato.

 

@Riproduzione riservata