OSPITERA' LA PIU' LUNGA MISSIONE UMANA CINESE NELLO SPAZIO

Pechino, 15 set. - La Cina ha lanciato la stazione spaziale Tiangong-2, dalla base di lancio di Jiuquan, nel deserto dei Gobi, in Mongolia Interna. Il lancio è avvenuto alle 22.04, le 16.04 in Italia. Il modulo è stato lanciato a bordo del vettore Long March-2F ed è stato progettato per rimanere in orbita due anni. Ha un'altezza di 10,4 metri, un diametro di 3,35 metri e un peso di 8,6 tonnellate, secondo quanto riferito oggi dal vice direttore della China Manned Space Agency, Wu Ping. A metà ottobre, entreranno nella stazione spaziale due astronauti cinesi che raggiungeranno il laboratorio a bordo del vettore Shenzhou-11, che partirà anch'esso dalla base di Jiuquan. La missione sarà la più lunga mai operata da due taikonauti (il nome cinese per astronauta) e durerà 33 giorni, più del doppio della precedente missione a bordo della Tiangong-1, nel giugno 2013, durata 15 giorni.

 

A bordo della stazione spaziale si trova l'orologio più preciso del mondo, il Cold Atomic Clock in Space (Cacs) realizzato da un gruppo di scienziati di Shanghai, che perde un solo secondo nell'arco di un miliardo di anni.

 

La Tiangong-2 è la seconda stazione orbitale cinese e rientra nel programma spaziale di Pechino che prevede di realizzare una stazione orbitale permanente con personale a bordo entro il 2022. Il primo lancio di una stazione orbitale cinese, la Tiangong-1, rimasta in servizio per quattro anni e mezzo, risale al 2011.

 

La Tiangong-2 avrà tra i suoi compiti quelli di testare le tecnologie per la vita nello spazio, condurre esperimenti medici e scientifici ed esaminare le tecnologie per le future missioni spaziali. Al lancio erano presenti nella stazione di Jiuquan, anche esperti e funzionari provenienti da diverse nazioni. Tra queste, il quotidiano China Daily cita la Germania, il Pakistan e l'Italia, oltre agli esperti dell'Agenzia Spaziale Europea. Il programma spaziale cinese punta a una stazione orbitale permanente con personale umano a bordo, che nei piani di Pechino potrebbe entrare in funzione dal 2022.

 

e.b.

 

@Riproduzione riservata