OBIETTIVO 2020, POLO MONDIALE DI ATTRAZIONE TURISTICA

Pechino, 23 luglio - Entro il 2020 la Cina - grazie al driverdella crescita economica - spera di superare gli Stati Uniticome principale polo di attrazione turistica a livellomondiale. Da Wei, direttore esecutivo della compagnia diservizi Hao Ge Luo Bin Xun, ha dichiarato che l'industria delturismo (soprattutto commerciale, trainato quindi dallemissioni imprenditoriali) in paesi come la Cina, la Russia, ilBrasile e l'India e' destinato ad avere uno sviluppo sempremaggiore. Ma per superare il fratello americano, vi sono ancora deigap da colmare: informatizzazione dei tour operator eformazione di risorse specializzate. Forti sono i timori inmerito a possibili ripercussioni della crisi finanziaria nelsettore del turismo, sostiene Da. Timori che finora si sonorilevati infondati. E' recente la notizia di una fusione tra idue maggiori tour operator cinesi, il gruppo Hao Ge Luo Bin Xune la Jingjiang International. La nuova JV ha una diffusionegeografica capillare (copre 51 citta' cinese) e permette dieffettuare prenotazione in piu' di 100 paesi del Mondo.