NOTIZIE In breve

CINA
Oggi l'esecuzione di un britannico
L'esecuzione di Akmal Shaikh, un cittadino britannico mentalmente instabile che è stato condannato a morte per traffico di eroina dalle autorità cinesi, è stata fissata per oggi alle 10.30 ora locale. La notizia della prossima esecuzione è stata comunicata al 53enne Shaikh dai suoi cugini Soohail e Nasir Shaikh, ai quali è stato consentito di incontrarlo ieri nel carcere di Urumqi, nel nordovest della Cina. I due hanno anche rivolto alle autorità cinesi un ultimo, disperato appello, e la stessa richiesta è stata avanzata invano dal primo ministro britannico Gordon Brown. Shaikh è stato trovato in possesso di una valigia che conteneva quattro chili di eroina nel 2007, all'arrivo all'aeroporto di Urumqi. La legge cinese prevede la pena capitale per chiunque venga bloccato con più di 50 grammi di eroina. La famiglia sostiene che Shakih soffre di una grave malattia mentale chiamata disordine bipolare. L'uomo, aspirante cantante dopo una profonda crisi, si sarebbe imbattuto in Polonia in una banda di trafficanti che gli hanno fatto intravedere la possibilità di esibirsi in un night club di Urumqi.

THAILANDIA
Deportati in Laos 4mila Hmong
Con un'operazione criticata a livello internazionale, l'esercito thailandese ha iniziato ad espellere verso il Laos circa quattromila persone di etnia Hmong che da 30 anni vivevano nel campo profughi di Huay nam Khao, a 300 km a nord di Bangkok. La deportazione era stata decisa a marzo, dopo un accordo stipulato con il Laos. La Thailandia non riconosce ai profughi Hmong lo status di rifugiati ma li considera solo migranti "economici". Alle prime luci dell'alba, circa cinquemila soldati sono stati inviati nel campo. Secondo il colonnello Thana Charuvat, incaricato della deportazione, non è stata usata violenza, ma ai giornalisti non è stato consentito l'accesso al campo.

CROAZIA
Voto presidenziale, si va al ballottaggio
Il socialdemocratico Ivo Josipovic, candidato del centro-sinistra alle elezioni presidenziali tenute domenica in Croazia, ha ottenuto il 32,44% dei voti al primo turno e va al ballottaggio contro il suo ex collega di partito, il sindaco di Zagabria Milan Bandic che ha ottenuto il 14,84 per cento. Sono i dati ufficiali della Commissione elettorale, in base a quasi tutte le sezioni elettorali scrutinate. L'affluenza è stata del 44,07 per cento.

RUSSIA
Mosca autorizza i voli da Tbilisi
Il ministero dei Trasporti della Russia ha autorizzato voli charter diretti a Mosca e San Pietroburgo della Georgian Airways, in partenza dall'aeroporto della capitale georgiana Tbilisi il 29 e 30 dicembre. È la prima volta da agosto 2008: i voli diretti tra Russia e Georgia erano stati sospesi in occasione della guerra lampo per il controllo del territorio separatista georgiano dell'Ossezia del Sud.

29/12/2009