NOKIA LANCIA MUSICA GRATIS

NOKIA LANCIA MUSICA GRATIS

Pechino, 09 apr. - Nokia offrirà la possibilità di scaricare musica gratis sui cellulari in vendita in Cina, per contrastare il popolare iTunes di Apple. Il servizio offerto dal colosso mondiale della telefonia cellulare si chiama Comes with Music, è adatto a telefonini e PC, ed è collegato a grosse major discografiche e ad etichette indipendenti. Con più di 700 milioni di utenti, quello cinese è il primo mercato della telefonia mobile al mondo, ma la pirateria diffusissima dovunque nel paese  ha impedito alle etichette discografiche di realizzare profitti significativi; Nokia spera che i download gratuiti aumentino la vendita dei suoi prodotti in Cina e vengano sostenuti dal prezzo dei telefoni. Il servizio era stato lanciato alla fine del 2008 in Gran Bretagna, ma senza incontrare particolare successo, a causa di un software ritenuto troppo complicato e alle difficoltà del supporto tecnologico sui cellulari di vecchia generazione; da allora, Nokia aveva annunciato la volontà di spostarsi sui mercati emergenti. Comes with Music in Cina verrà inizialmente offerto su 8 modelli di cellulari Nokia, i prezzi partiranno da 140 euro senza alcun costo aggiuntivo. Nella versione cinese, inoltre, sarà possibile condividere musica liberamente con ogni altro supporto, a differenza di quanto accade in tutti gli altri paesi, dove con l'acquisto del servizio si ha diritto esclusivamente all'utilizzo di un telefono cellulare e di un PC: "Si tratta di una funzione esclusiva per la Cina - ha dichiarato il portavoce di Nokia Doug Dawson - dove la pirateria ha una vera e propria roccaforte". Tra le etichette che hanno già firmato l'accordo ci sono EMI, Warner Music, Vivendi Universal Music e Sony; "Il successivo lancio del servizio in India aggiungerà ulteriore consistenza al progetto, su un altro mercato critico" hanno dichiarato i vertici Nokia in un comunicato. "Si tratta di una mossa che rispecchia la nuova strategia di Nokia di offrire i servizi gratuitamente invece di puntare a ricavarne introiti - ha dichiarato alla Reuters l'analista di CSS Insight Martin Garner - ma il successo della formula dipenderà dalle entrate indirette, come i ricavi della pubblicità".