NASCE L'INTER CINESE, "TORNEREMO IN ALTO"

Milano, 28 giu. - E' nata ufficialmente l'Inter cinese del gruppo Suning. L'assemblea dei soci ha varato l'aumento di capitale di 142 milioni di euro a cui vanno aggiunti 100 milioni di prestito per un totale di 242 milioni, denaro fresco (da cui è escluso quanto pagato per le quote di Thohir) che con si punta a rifare grande l'Inter. "Vogliamo vincere lo scudetto e l'Europa League", ha assicurato Zhang Jindong, nuovo proprietario nerazzurro, "solo così si può tornare all'apice mondiale. L'obiettivo è giocare la Champions". L'assemblea ha anche nominato all'unanimità il nuovo Consiglio d'Amministrazione che passa da 8 a 9 membri ed è composto da Erick Thohir, che ricoprirà il ruolo di presidente e manterrà il 31,05% delle quote dell'Inter, Andy Sotejo, Nicola Volpi, Michael Bolingbroke, Ren Jun, Steve Zhang, Yang Yang, Liu Jun, e Mi Xin (quest'ultimo non era presente). Ai piccoli azionisti resterà lo 0,4%.
 

L'assemblea ha così ratificato il passaggio di proprietà della società nerazzurra ai nuovi soci cinesi di Suning che ora detengono il 68,56% delle quote del club. Yang Yang, rappresentante della società asiatica che ha preso controllo della società milanese, ha ringraziato l'Inter per l'opportunità data al gruppo, dichiarandosi "orgoglioso di ricoprire un ruolo all'interno della società" e precisando, con riferimento a Massimo Moratti e alla sua presidenza, che sarà sempre "un modello a cui ispirarsi". "Con Thohir lavoreremo per riportare in alto l'Inter", ha promesso.

 

28 GIUGNO 2016



@Riproduzione riservata