MUORE SUICIDA EX ALTO FUNZIONARIO DI HOHHOT

Pechino, 9 set. - E' stato trovato morto nel suo ufficio diHohhot, capitale della regione autonoma della Mongoliainterna, nel nord della Cina, l'ex direttore del Comitatomunicipale della Conferenza politica consultiva della citta'.Lo riferisce l'agenzia di Stato Xinhua. L'uomo, di nome ZhangPenghui, 60 anni, secondo le prime ricostruzioni effettuatedalla polizia, si e' suicidato lunedi' sera alle 10 circa ora locale, tagliandosi i polsi.Non sono ancora noti i motivi che avrebbero spinto ilfunzionario al suicidio, ma secondo alcune ipotesi il suicidiosarebbe legato alle indagini in corso sulla presuntacorruzione di alcuni funzionari della zona.Zhang e' solo l'ultimo dei funzionari del partito a commetteresuicidio. Secondo quanto riportato da alcuni media cinesi, prima di luialtri 30 tra funzionari e dipendenti di imprese statali sisono tolti la vita dall'inizio dell'anno. Secondo gli esperti,molti suicidi sono legati all'aumento dello stress provenientedall'intensificarsi dei controlli anti-corruzione a livellonazionale, una campagna fortemente voluta dal presidente XiJinping fin dall'inizio del suo mandato due anni fa e che vedeil governo impegnato in una lotta contro le "tigri e le mosche"per epurare i funzionari corrotti a tutti i livelli delle amministrazioni. .