Maxisequestro di spaghetti dalla Cina

Maxisequestro ieri a Firenze, da parte dei carabinieri del Nas, di confezioni di scatole di spaghetti provenienti dalla Cina, nelle quali sono stati ritrovati insetti vivi. Il sequestro è scattato ieri nel corso di un'ispezione a un container destiato a una ditta di Campi Bisenzio (Firenze), gestita da un imprenditore cinese, specializzata nell'import-export di prodotti alimentari destinati a negozi e ristoranti cinesi in varie parti d'Italia.

16/10/2008