MAREA NERA, TERMINATE LE OPERAZIONE DI PULIZIA

MAREA NERA, TERMINATE  LE OPERAZIONE DI PULIZIA
Pechino, 26 lug. - Sono terminate le operazioni di pulizia della marea nera al largo del grande porto di Dalian, in Cina settentrionale, nove giorni dopo l'incidente che ha fatto finire in mare 1.500 tonnellate di greggio. "Alle 18 di ieri la marea nera è stata tutta rimossa e la chiazza di petrolio è stata sostanzialmente pulita: la contaminazione non si è diffusa in acque internazionali o al mare di Bohai" ha scritto il Dalian Daily, citando funzionari governativi. Le autorità hanno mobilitato quasi 8.000 uomini e centinaia di barche da pesca insieme a navi specializzate nella pulizia delle acque, e utilizzato diluenti chimici, assorbenti e batteri che per ripulire la chiazza larga più di 180 chilometri quadrati, provocata dall'esplosione di due oleodotti nel principale porto di idrocarburi della Cina. Domenica due moli al terminale petrolifero del porto di Xingang, in grado di ospitare petroliere della stazza di 150mila tonnellate sono stati riaperti, ha annunciato la Dalian Port Co., proprietaria di una parte degli impianti; e stamane era già arrivata una petroliera. Ma il principale terminale per il greggio, in grado di ricevere petroliere da 300mila tonnellate, è ancora chiuso.
 
La sua chiusura ha costretto PetroChina, colosso del settore che gestisce la maggior parte degli impianti di stoccaggio nel porto di Xingang, a ridurre temporaneamente le attività e a deviare i carichi di greggio.  

 

 

 

© Riproduzione riservata