LI YINING: PIU' CASE A PREZZI PIU' BASSI

Shijiazhuang, 18 mag. - "La diminuzione del credito haeffettivamente limitato l'ascesa dei prezzi degli alloggi, mae' necessario risolvere realmente il problema e aumentare ilnumero di case." Questo e' quanto ha affermato il famosoeconomista Li Yining riguardo all'attuale mercato immobiliarecinese. Durante una conferenza dell'APEC tenutasi a Langfang(Hebei), Li Yining ha dichiarato che le fluttuazioni del prezzodel capitale si manifestano generalmente nella fase iniziale diuna ripresa dell'economia e che in quel momento non e'possibile prevedere che direzione prenderanno gli investimenti.Grandi quantita' di denaro sono finiti in beni e questo hadeterminato un incremento dei prezzi dei beni capitali. Con lapolitica monetaria rilassata adottata dal governo di Pechino,la maggior parte dei fondi sono stati immessi sul mercatoimmobiliare, causando l'impennata dei prezzi delle case. "E'necessario aumentare la disponibilita' di alloggi, inparticolar modo nei confronti della popolazione con bassoreddito", ha affermato Li Yining il quale ritiene che ilgoverno debba sviluppare politiche differenziate in base alreddito. Il governo ha il compito di garantire affittiagevolati alle famiglie a basso reddito; le famiglie a medioreddito dovrebbero stabilire affitti equi, leggermente piu'alti di quelli agevolati ma inferiori a quelli di mercato; glialloggi delle famiglie ad alto reddito, infine, dovrebberoessere regolati dal mercato. Se il real estate non fornisceulteriori abitazioni, e si limita a circoscrivere lespeculazioni, potrebbero esserci problemi in altri ramidell'industria del settore (come acciaio e cemento) e siavrebbero ripercussioni sulla crescita dell'economia cinese. .